F1 Wolff minaccia cambio piloti se le tensioni continueranno

05 dicembre 2015 – E’ evidente a tutti gli osservatori più o meno attenti che nelle ultime gare del 2015 la tensione tra Hamilton e Rosberg sia tornata a salire. Non che sia mai scesa realmente durante l’anno, ma a partire da Austin, cioè da quando il pilota anglocaraibico ha vinto il titolo e il tedesco è cresciuto, l’atmosfera tra i due è diventata invivibile. Il primo segnale è stato quel famoso lancio del cappellino da parte di Hamilton, con pronta risposta di Rosberg, fino alle continue frecciate e alla cronica mancanza di fair-play tra i due.
12308085_10153184531252411_639212495378323906_oQuesta situazione non poteva non saltare all’occhio del board Mercedes, e in particolare al team manager Toto Wolff. Egli stesso ha ammesso a Motorsport.com che la gestione dei due piloti è diventata difficoltosa negli ultimi gran premi. “Abbiamo scelto due piloti forti per poter crescere di più e più rapidamente” dichiara, “ma ci sono forti tensioni, soprattutto dietro le quinte, e questa è la nostra maggiore debolezza. Se questa scelta non sarà più in linea con il consenso generale, lo spirito e la filosofia del team, allora potremmo prendere decisioni sulla futura line-up.
In parole povere, Toto Wolff ammette che le tensioni all’interno del team stanno diventando insopportabili, e se necessario i due litiganti saranno divisi. Con questa dichiarazione il team principal Mercedes rischia di aprire la “silly-season” della F1 con grande anticipo. La domanda infatti è: chi dei due rischia maggiormente? Rosberg ha un contratto fino alla fine del 2016, Hamilton fino alla fine del 2018, perciò è probabile che sia il primo a rischiare di più, ma non bisogna dimenticare che una parte del team Mercedes nutre una discreta simpatia per il tedesco, e che spesso l’inglese ha avuto dissapori con il team, soprattutto negli ultimi gran premi del 2015.
Nessuno dei due piloti, per queste ragioni, può sentirsi troppo al sicuro per il futuro.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Marco Bottamini

Seguo la F1 dal 2000, GP di Suzuka... Da allora, il mio amore per la regina del motorsport è diventato indissolubile. Ogni domenica è un rito, un brivido, un'emozione, sull'onda della velocità.