F1 Rosberg ha scoperto come battere Hamilton

17 Novembre 2015  – Con 5 pole e 2 vittorie consecutive Nico Rosberg sembra essersi svegliato e di aver raggiunto il livello di performance di Lewis Hamilton.

Ma come ha fatto il pilota tedesco a migliorare così tanto e a monopolizzare il finale di stagione? Certamente è dipeso da vari fattori sia mentali che tecnici. Per quanto riguardo l’aspetto psicologico, Nico, dopo che Lewis aveva vinto il mondiale, è sembrato più sereno e non sembrava più pensare al suo rivale ma a fare qualifiche e gare veloci fregandosene del resto. Bisogna anche considerare che certamente Rosberg è migliorato ma Hamilton sembra aver mollato la presa, pensando più alle feste che alla Formula 1.

rosberg_brasile_3Per quanto riguarda i fattori tecnici, l’unico aspetto che è cambiato è la pressione minima delle coperture imposta da Pirelli dopo SPA. Questo cambio regolamentare ha fatto calare sensibilmente l’aderenza delle gomme e può aver aiutato Nico a recuperare il gap. Oltrettutto voci interne a Mercedes dicono che il pilota tedesco nelle ultime gare riesce a frenare più tardi e a gestire meglio la poca aderenza nell’ingresso delle curve. Visto che comunque il gap fra i due piloti non era troppo ampio, probabilmente sono bastati questi piccoli cambiamenti a ribaltare il rapporto di forze.

Questo miglioramento durante la stagione ci conferma la differenza di stile fra i due piloti Mercedes, infatti Rosberg è molto più calcolatore e lavoratore, perchè non ha l’istinto e il talento di Lewis. Questa mole di lavoro che ha svolto in questa stagione darà delle certezza da cui ripartire la prossima, che lo vedrà protagonista nella lotta per il mondiale più di quest’anno.


Luca Stefanini

Ho 25 anni,sono un ingegnere meccanico e amo lo sport. Seguo soprattutto il calcio e la Formula 1.