F1 Roberto Chinchero ospite a PitTalk
 

 


F1 Roberto Chinchero ospite a PitTalk

24 novembre 2015 – Roberto Chinchero, giornalista di Autosprint  e commentatore per Sky Sport F1 HD, è intervenuto telefonicamente alla trasmissione radiofonica PitTalk, dicendo la sua su alcuni aspetti della F1 attuale. Alla domanda se la Ferrari potrà lottare per la vittoria ad Abu Dhabi dichiara:
“In Ferrari c’è molta fiducia per questo gran premio, ci sono le gomme Supersoft che si adattano molto bene alla Rossa, come è successo a Singapore e in Russia; ci sono molte curve secche da trazione, che possono far risaltare il telaio Ferrari, e le Power Unit sono più ‘giovani’ di quelle della Mercedes. Non c’è la certezza che se la giocheranno alla pari con le Frecce d’Argento, ma la speranza sì”.
Riguardo alla vicenda Lotus-Renault dice:
“E’ pressoché certo che Renault acquisterà la Lotus ma stanno aspettando che il team di Enstone chiuda i suoi contenziosi legali col fisco inglese, poi potranno fare l’annuncio. E’ probabile, come si dice in giro, che nel 2016 manterrà il nome Lotus vista la coppia di piloti di basso profilo, e cambierà il nome in Renault quando potranno contare su una Power Unit competitiva, ma c’è anche da dire che lo status di team storico garantirebbe soldi in più – 10 milioni – , e per quello serve il nome Renault… Vedremo”.
Infine, riguardo alle proposte per rinnovare la F1, propone un suo punto di vista interessante:
“Si potrebbero cambiare molte cose già nel breve termine, a partire da una distribuzione più equa dei premi, una revisione del regolamento tecnico riguardante le attuali Power Unit e del regolamento sportivo, una maggior libertà nello sviluppo delle PU e una maggiore apertura a nuovi concorrenti. Riguardo allo spettacolo dire che una volta la F1 era più spettacolare è una bufala, ogni tanto mi riguardo le gare degli anni ’80 e oggi sarebbero considerate noiose… In ogni caso eliminerei il DRS, la ritengo una forzatura figlia di un’aerodinamica estrema che riduce l’effetto scia, che svolge lo stesso compito del DRS”.


itunes-banner1


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Marco Bottamini

Seguo la F1 dal 2000, GP di Suzuka... Da allora, il mio amore per la regina del motorsport è diventato indissolubile. Ogni domenica è un rito, un brivido, un'emozione, sull'onda della velocità.

Lascia un commento