F1 | Ferrari e F1 ad Abu Dhabi prove di futuro
 

 


F1 | Ferrari e F1 ad Abu Dhabi prove di futuro

23 novembre 2017 – Domenica allo Yas Marina Circuit di Abu Dhabi si correrà l’ultimo GP di questa stagione. Sarà l’ultima occasione per la Ferrari di attaccare Mercedes prima di un 2016 in cui tutti la attenderemo protagonista. Manca poco al  “rompete le righe” ma la nuova F1 2017 stà già prendendo forma.

Ferrari, ultima chiamata.

Abu Dhabi per la rossa si presenta sulla carta come un circuito amico. Qui la SF-15T dovrebbe trovarsi a suo agio su una pista non così diversa dai circuiti in cui in questa stagione Vettel ha già vinto. Se è vero che questa gara non può altro che aggiornare le statistiche, è altrettanto vero che per tutti le motivazioni a far bene non mancheranno.

La Ferrari cercherà la vittoria perché sarà l’unico modo per mettere pressione ad una Mercedes sempre superiore ma meno lontana. Rosberg dovrà fare altrettanto per scalfire le certezze di un Hamilton super campione in pista ma mai signore al di fuori. Mercedes potrebbe non gradire le continue uscite del britannico e Nico deve continuare a vincere per portare dalla sua le attenzioni di un team, particolare non secondario, come lui tedesco. Hamilton vincendo e dimostrando di essere lui il più forte potrebbe mettere a tacere tutte le voci e tornando subito a dettare la propria legge.

GP BRASILE F1/2015L’obiettivo è vincere

Intanto in Ferrari Arrivabene carica la squadra in vista sia della gara che del 2016:

“Vicini alle mercedes?” “dobbiamo stargli davanti”

Oggi sulle pagine della Gazzetta dello Sport il Team Principal della Scuderia Ferrari si dice soddisfatto dei progressi fatti durante la stagione confermando come l’obiettivo primario non sia solo raggiungere la Mercedes ma riuscire a starle davanti già dalla prossima stagione magari iniziando addirittura proprio domenica da Abu Dhabi.

F1 Futuro non ibrido?

Guardando il Circus da un punto di vista più generale si può dire che il mondo della F1 si interroga con un po’ di ansia sul proprio futuro.

allievi_Sempre sulle pagine della Gazzetta di oggi Pino Allevi, nostro gradito ospite di Pit Talk, commenta come la rivoluzione dei motori ibridi fin qui si sia rivelata una delusione.

La realtà dice che la F1 è in calo di interesse ed ascolti nonostante si sia rivoluzionata con una motorizzazione ibrida che di per sé dovrebbe essere il futuro dell’automobile. La sua colpa però è stata quella di trasformarsi con troppa rapidità tradendo i valori che gli appassionati di tutto il mondo riconoscevano nella massima categoria.

Era necessario avvicinarsi con gradi al mondo delle nuove Power Unit nel rispetto di tifosi e appassionati.

Oggi la F1 prende atto che così com’è non funziona, dal 2017 sarà di nuovo una rivoluzione. Probabilmente un passo indietro. Sarebbe necessario però, oltre alle modifiche saperla promuovere al meglio.

Questa F1 arida di personaggi e storie oltre che un nuovo regolamento necessita di una via più moderna  per arrivare al cuore della gente, forse addirittura di essere gestita da persone nuove. Loro hanno fallito.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alessandro Francese

Appassionato di sport, motori e Alfa Romeo ho sempre cercato di fare dei miei interessi un lavoro. Dalla tesi su Gianni Brera al mio impegno quotidiano in una concessionaria, almeno in parte, credo di esserci riuscito. Questo però è solo l'inizio! "Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere." Cit. Ayrton Senna

Lascia un commento