F1 La Toro Rosso: un orgoglio italiano!

28 Ottobre 2015 – La scuderia faentina nell’ultimo Gp ad Austin ha ottenuto un grandissimo risultato, con entrambi i suoi piloti a punti: Max Verstappen quarto e Carlos Sainz settimo dopo essere partito ultimo. Ed in vista del prossimo Gp del Messico di questo weekend i due ” toretti ” potranno dire ancora la loro in pista.

Di Alberto Murador

A solamente tre gare dal termine di questa stagione di F1 è tempo di tirare le prime somme, sicuramente tra le sorprese in positivo non possiamo escludere la Scuderia Toro Rosso. Il team junior della Red Bull con sede a Faenza ( precisando con piacere che una volta portava il glorioso nome Minardi ) ha dimostrato di essere molto cresciuta in questo 2015 a livello tecnico, grazie ad una monoposto molto competitiva dal punto di vista telaistico riuscendo a colmare per una parte l’enorme deficit di potenza del motore V6 Renault rispetto alla concorrenza. Ricordiamo che la STR10 è stata progettata da James Key con la supervisione dei due italiani Paolo Marabini e Matteo Piraccini.

La scuderia di Franz Tost è stata sin qui di un 2015 da protagonista, grazie anche alla loro coppia di piloti formata da due figli d’arte: Max Verstappen e Carlos Sainz Jr. I due rookie fanno assieme trentanove anni, nonchè formano la coppia più giovane della F1 presente. Nonostante la loro giovane età hanno dimostrato tutto il loro potenziale in pista, impressionando tutti gli addetti ai lavori a cominciare dai loro colleghi senz’altro più esperti.

Nell’ultimo Gp degli Stati Uniti corso la scorsa domenica ad Austin, per la quarta volta in questo 2015 entrambi i piloti hanno portato la Toro Rosso a punti, con Max Verstappen appena giusto dal podio in quarta posizione e Carlos Sainz Jr in settima posizione dopo essere partito in ultima posizione. Con il risultato conquistato domenica dai loro due piloti la scuderia di Faenza ha già ottenuto il record di punti conquistati in una sola stagione di F1 ( 63 ), ed è a soli sette punti dalla Lotus Mercedes che attualmente occupa la sesta posizione nella classifica costruttori.

Con tre Gp ancora da disputare ci sono tutte le premesse per concludere alla grande questo 2015, con il team faentino pronto a soffiare la sesta piazza al team Lotus nella classifica costruttori. Se la scuderia italiana riuscisse a giungere sesta nei costruttori, eguaglierebbe il miglior risultato nella sua breve storia in F1 ottenuto nel 2008 quando giunse appunto sesta.

Questo weekend si disputerà il Gp del Messico tornato in calendario dopo ben 23 stagioni, ed in un tracciato inedito per tutte le scuderie i piloti potranno fare più la differenza rispetto che in altre occasioni. Ovviamente i due alfieri della Toro Rosso Verstappen e Sainz potranno ancora una volta dire la loro ed ambire entrambi alla zona punti e perchè no a qualcosa in più.

 

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento