F1 Un contributo dal Governo per Monza?

7 settembre 2015 – Monza chiama, Roma risponde. Il Governo italiano scende in campo, e stavolta pare sul serio, per cercare di salvare il Gran Premio d’Italia in terra brianzola. Ieri mattina, infatti, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha incontrato Bernie Ecclestone, patron della FOM, con cui ha scambiato delle opinioni sulla trattativa in corso e l’idea che si sta profilando è quella di un provvedimento legislativo per aiutare la Regione e ACI Milano nel loro intento stanziando dei fondi ad hoc.

Infatti, la trattativa per il rinnovo ha ancora un margine stimato in 35 milioni di dollari per arrivare alla chiusura del contratto quadriennale e proprio mentre si pensava all’intervento di sponsor privati ecco che si fa strada l’ipotesi di un provvedimento legislativo ad hoc per sostenere la Regione e ACI Milano per concludere la trattativa. Gli sforzi italiani compiuti in questi mesi fanno sì che Bernie Ecclestone abbia un atteggiamento propositivo verso gli organizzatori italiani e le sue parole sono di netta apertura nei loro  confronti: “Sono sicuro che qualcosa faremo”, parole che stanno a indicare la volontà di proseguire i colloqui e arrivare alla firma del contratto.

L’ottimismo regna anche nelle parole del Presidente del CONI Giovanni Malagò, che ha auspicato che a condurre la trattativa sia un unico soggetto e cioè il Presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, condizione per portarla a termine con successo.

Ma c’è anche chi non è del tutto d’accordo con la scelta di Renzi: si tratta di Flavio Briatore, che non considera Monza un argomento da discutere in sede politica. Anche il manager di Cuneo è sulla stessa linea d’onda di Ecclestone sulle richieste monetarie dei team, ritenute troppo esose. Ma per l’ex-numero 1 della Benetton Ecclestone è ben conscio dell’importanza non solo storica di Monza ed è certo che la gara alla fine verrà mantenuta in calendario per molti anni.


Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)