F1 Williams, 2016 con Hulkenberg o Nasr

22 Luglio 2015 – La Williams si sta già muovemendo per la formazione piloti della prossima stagione: se appare quasi certa la conferma di Massa, il probabile vuoto di Bottas (destinazione Maranello) potrebbe essere preso da Nico Hulkenberg o da Felipe Nasr.

di Alberto Murador

Siamo appena al giro di boa di questo mondiale eppure le squadre di F1 pensano già alla prossima stagione. Tra questi vi è la Williams, che sta già pensando chi poter affiancare a Felipe Massa (proiettato verso una meritata riconferma dopo una prima parte di stagione in crescendo) dal momento che Bottas molto probabilmente andrà via da Grove con destinazione Maranello (ovviamente salvo stravolgimenti).

Il volante della Williams resta molto ambito, data la competitività della scuderia inglese attualmente terza forza del mondiale dopo Mercedes e Ferrari. Chi potrebbe quindi sostituire Bottas alla Williams? Indiscrezioni affermano che sarà uno tra Hulkenberg e Nasr a contendersi il sedile che sarà lasciato vuoto da Bottas.

Entrambi questi due piloti hanno già avuto modo di far parte della famiglia Williams, con Hulkenberg pilota titolare nella stagione 2010 (ricordando la strepitosa pole conquistata ad Interlagos sotto l’acqua) mentre Felipe Nasr è stato collaudatore e terzo pilota nella passata stagione.

L’attuale pilota tedesco della Force India ha dalla sua parte un talento che pochi piloti hanno nella griglia attuale, contando anche sul fatto di aver vinto quest’anno l’ambitissima gara di Le Mans; inoltre un pilota tedesco su una monoposto motorizzata Mercedes potrebbe essere molto più fattibile.

Felipe Nasr invece ha dalla sua parte un cospiquo sponsor (la Petrobras) che porterebbe nelle casse della Williams ben 25 milioni di euro; senza dimenticare il fatto che all’esordio in F1, quest’anno a Melbourne, è andato subito a punti dimostrando di avere un buon potenziale. Tuttavia non è intenzione della Sauber privarsi del brasiliano. Si attendono aggiornamenti.


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".