F1 Monza dice no all’alternanza con Imola

16 luglio 2015 – Le ultime notizie in tema Gran Premio d’Italia riguardano l’ipotesi della coabitazione e dell’alternanza tra Monza e Imola. Se infatti si sta cercando di fare il possibile e forse anche l’impossibile per salvare la gara brianzola.

L’ipotesi dell’alternanza tra la pista brianzola e il circuito del Santerno, lanciata da Bernie Ecclestone, raccoglie il plauso del Sindaco di Imola, il quale vede con particolare favore e come un’opportunità da raccogliere la possibilità di vedere il Gran Premio su due circuiti diversi. Ma a queste parole si contrappongono quelle, dure, di Ivan Capelli, che non intende cedere di un millimetro sull’ipotesi che il Gran Premio d’Italia rimanga unicamente a Monza.

Il Presidente di ACI Milano ha usato parole piuttosto lapidarie nei giorni scorsi sull’ipotesi circolata nelle scorse settimane, definendo l’ipotesi dell’alternanza una sorta di ultima spiaggia, proprio perchè, da un lato, il Gran Premio d’Italia si è sempre svolto sul tracciato brianzolo (unica eccezione è stata l’edizione 1980 che si corse proprio a Imola) e, dall’altro, c’è un obiettivo ben preciso: arrivare al 2022, che è la data in cui l’Autodromo Nazionale festeggerà il suo centenario.

E per raggiungere questi obiettivi, oltre ai contatti pressochè continui con Bernie Ecclestone, l’ex pilota della Ferrari sta cercando di raccogliere il massimo consenso possibile anche in seno agli ambiti istituzionali ed è riuscito a strappare un’intesa di massima con Bernie Ecclestone per cercare di salvare la gara in Brianza, anche a fronte delle richieste economiche del boss della F1, giudicate esose dallo stesso Capelli. In realtà, interpretando diversamente questo pensiero e rileggendolo attraverso le parole dello stesso Bernie Ecclestone, il pensiero di Capelli forse sembra diretto alla grande fame di denaro dei team, su cui vengono redistribuiti gli incassi che provengono dai circuiti e a quanto pare la messa in discussione del rinnovo del contratto ha fatto riflettere lo stesso Ecclestone sul piano della gestione dei costi legati alla F1.

Ma, aldilà di questo aspetto, la guerra tra i due circuiti (a proposito, Imola aveva già lanciato la sua candidatura a fine 2014) sta spaccando in modo trasversale anche i partiti e il mondo dell’automobilismo italiano, che invece dovrebbe prendere una direzione precisa e concentrare gli sforzi su un unico obiettivo, altrimenti il rischio concreto è che accada come in Germania, dove il Gran Premio è stato cancellato dal calendario di questa stagione.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Lascia un commento