F1 Dalla Germania: Accelerata Ferrari per Bottas

24 Giugno 2015 – Dalla Germania si dicono certi: i vertici di Maranello starebbero accelerando i tempi per mettere sotto contratto il finnico Valtteri Bottas per il 2016.

Di Alberto Murador

 

Con il futuro di Raikkonen sempre più incerto a Maranello, gli uomini della rossa starebbero velocizzando il tutto per ingaggiare il connazionale Bottas per la prossima stagione.

Tuttavia la strada per portare Bottas in Ferrari non è semplice per due motivi: il finlandese  ha un’opzione contrattuale con la Williams anche per il 2016, ed al momento il team principal Claire Williams pretende una cospicua somma per la clausola rescissoria del contratto: ben 15 milioni di euro. Ovviamente la Ferrari non è disposta a pagare una cifra così grande, Maurizio Arrivabene avrebbe offerto circa 4 milioni di euro agli inglesi.

Il secondo motivo per il quale non renderebbe semplice il trasferimento a Maranello di Bottas, è il manager del pilota finlandese: Toto Wolff. In più di un’occasione il manager austriaco ha ribadito che Bottas oltre ad essere sotto contratto con la Williams, è a tutti gli effetti un pilota Mercedes.

Il diretto interessato, ogni qualvolta intervistato sull’argomento, risponde di non sapere nulla del suo futuro. Ovviamente il finlandese sarebbe entusiasta nel poter guidare per il team più importante di tutti, come qualsiasi altro suo collega.

La domanda che ci si pone è se l’attuale pilota della Williams possa essere la giusta scelta per un eventuale dopo-Raikkonen. Non si discute sul suo talento in pista e sulla sua velocità ma quello che gli manca è la costanza. Bottas alterna prestazioni da top driver con prestazioni da pilota di media classifica senza considerare il fatto che quando ci si siede in un abitacolo “bollente” come quello della rossa, la pressione inizia a salire in maniera vertiginosa.

Le alternative a Bottas non mancano certamente – anche guardando all’interno stesso dalla factory di Maranello – con il driver francese Jean Eric Vergne molto grintoso, veloce e sopratutto a costo zero.


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".