F1 Monza: per salvare il GP basterebbero 10 milioni

14 maggio 2015 – Dopo le innumerevoli polemiche che ruotano intorno all’Autodromo Nazionale di Monza e alle sue sempre più risicate possibilità di mantenere in Brianza il Gran Premio di Formula 1, emergerebbero dei dettagli relativi al nuovo piano triennale che la nuova gestione dell’Autodromo, capitanata dal nuovo direttore Francesco Ferri, starebbe mettendo in piedi per il rilancio della struttura. E i particolari che emergono sarebbero da un lato rassicuranti e dall’altro singolari, se si considera il suo stato di salute.

 

A iniziare dalla cifra che verrebbe spesa e che sarebbe necessaria per la ristrutturazione dell’Autodromo: 10 milioni di Euro. Una cifra che, se spalmata su 3 anni, diventerebbe assai accessibile e starebbe a significare che gli interventi per rendere l’Autodromo una degna cornice per il Gran Premio sono tutto sommato pochi e mirati. Anche perchè la situazione in cui adesso si trova è abbastanza spiacevole: bagni non adeguati e spesso rotti, carttellonistica con le segnalazioni solo in italiano, personale non qualificato (anche a corto di conoscenze sulle lingue straniere), diverse zone abbandonate o lasciate all’incuria, come il ristorante sotto la Tribuna Centrale o l’area dell’ex-Museo, e che potrebbero invece essere il volano di un rilancio economico non secondatio.

Una situazione che è stata più volte denunciata e che è uno dei fattori che hanno indotto Bernie Ecclestone al braccio di ferro con Ivan Capelli e i vertici della Sias per ospitare il Gran Premio d’Italia, oltre al caos politico su chi e come sarà il futuro proprietario dell’Autodromo (chiaro il riferimento alla mancata defiscalizzazione dell’acquisto della struttura da parte della Regione Lombardia). Ma al netto di tutto questo discorso, sembra che basti veramente poco per far cambiare idea a Ecclestone, anche perchè l’ipotetico risparmio sugli interventi da eseguire si trasformerebbe in maggiori fondi da poter destinare al rinnovo del contratto con il patron della Formula 1. Cosa che, ammesso che le cifre siano vere, forse non è stata adeguatamente considerata da chi ipotizzava spese ingenti che avrebbero finito per ricadere sul bilancio pubblico.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Lascia un commento