F1 Lotus, novità aerodinamiche in arrivo per Barcellona
 

 


F1 Lotus, novità aerodinamiche in arrivo per Barcellona

3 maggio 2015 – La Lotus, team di cui avevamo già parlato qualche giorno fa tracciando un bilancio delle prime 4 gare disputate, nel 2015 è un team in crescita che sta uscendo dalle secche nelle quali si era cacciata la scorsa stagione. La cosa viene confermata anche dallo stato maggiore del team di Enstone, che in alcune dichiarazioni rilasciate alla stampa inglese, promettono battaglia.

Avevamo detto, in questo articolo, che uno dei fattori che hanno permesso una significativa evoluzione nei risultati, è stata l’adozione della power unit Mercedes, che ha sostituito i propulsori forniti dalla Renault. Tuttavia, il direttore tecnico Nick Chester sottolinea in un’intervista al settimanale britannico Autosport che il miglioramento si è avuto anche su altri fronti, primo tra tutti quello dell’aerodinamica, e che già dalla prossima gara lo sviluppo potrebbe continuare.

Viene annunciato infatti un pacchetto “significativo” di aggiornamenti sulla E23, che potrebbero portare a un ulteriore salto in avanti e Chester chiarisce che:

“E’ certamente competitiva a centro gruppo e lotta per essere in testa a questo gruppo”

Tradotto, secondo Chester la Lotus si piazza al quarto posto tra i team in termini di prestazione velocistica in gara e se non fosse per le disavventure che capitano in gara, specie a Maldonado, la posizione in classifica potrebbe essere ben diversa. Il venezuelano, appunto, è al centro delle dichiarazioni di un altro uomo chiave della Lotus, Federico Gastaldi, il quale afferma che

“Pastor sta guidando veramente bene ed è stato vittima degli errori degli altri piloti, per troppo tempo quest’anno.”

Barcellona, per Maldonado, ha un significato particolare: è la gara in cui ha conquistato,  in condizioni rocambolesche (leggi la retrocessione di Hamilton in fondo allo schieramento) la sua unica vittoria in Formula 1 nel corso del 2012, risultato difficilmente ripetibile in questa stagione ma, forse, avvicinabile. L’obiettivo del team di Enstone, quindi, appare duplice: da un lato migliorare le prestazioni in qualifica e, dall’altro, accumulare più punti possibili in gara, sperando che Maldonado non finisca per essere vittima di una dantesca legge del contrapasso che gli faccia pagare gli incidenti che lo hanno visto protagonista anche nel recente passato.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Lascia un commento