F1 In arrivo nuovi test sulla flessibilità alare

29 maggio 2015 – Come è noto in F1 è vietato l’utilizzo di parti aerodinamiche mobili ma i team invece da anni ormai cercano di eludere  questa limitazione ed i test di verifica con soluzioni sempre più complesse ed avanzate.

di Antonio Granato 

flexali flex ali3

Ora la FIA, grazie all’art. 3.17.8 del regolamento tecnico, che permette in ogni momento di introdurre test di verifica sempre più severi ed in ogni zona della vettura, va ad aggiungere ai test già esistenti un’ulteriore prova che riguarda nello specifico la flessibilità dei singoli flap di ogni ala. Secondo infatti quanto riportato da Autosport la Federazione avrebbe inviato a tutte le squadre una direttiva tecnica avvisandole delle nuove verifiche tecniche.

Il nuovo test consisterebbe nel applicare un carico di 60N (6,12Kg circa) su un punto  qualsiasi del bordo d’uscita di ogni flap alare anteriore, sotto questo carico l’abbassamento verticale del bordo d’uscita del singolo flap non potrà superare i 3mm.

Molte volte in passato avevamo segnalato grazie ad alcune immagini TV come fosse chiaro che i flap superiori di alcune squadre, sotto l’effetto del carico, si abbassassero notevolmente; certo non conosciamo precisamente a qule livello di carico queste cambiassero l’inclinazione, di certo questo test renderà ancor più difficile ai team la realizzazioni di ali “mobili” o ad inclinazione variabile.

Sotto delle immagini TV dello scorso anno che evidenziano il comportamento deformante di alcuni elementi dell’ala.

frenata_flex veocità_flex