F1 E’ stato Hamilton a chiedere il pit a Monaco

29 maggio 2015 – La FOM attraverso il suo sito F1.com ha pubblicato nella mattinata di oggi il video con gli highlights della gara di Monaco di domenica scorsa. All’interno del video è stato inserito anche il team radio di Hamilton con il suo muretto box.

Nel video pubblicato su F1.com a questo link http://www.formula1.com/content/fom-website/en/video.html è possibile ascoltare il team radio di Lewis Hamilton con il suo muretto in cui si capisce chiaramente che è lui a chiedere di cambiare le gomme e non il team a richiamarlo dentro. L’inglese infatti dice che le sue coperture si stanno abbassando di temperatura e che vuole montare le option. Il team risponde con un “copy copy box box” senza obiettare nulla e sbagliando gravemente.

Dettaglio questo che già l’ing.Giancarlo Bruno ci aveva svelato in anteprima martedì scorso a durante l’ultima puntata di PitTalk e che potete riascoltare qui sotto:

37417_bruno___migliorati_molto_grazie_a_tarquini_e_monteiro_Queste le parole dell’Ing.Bruno in collegamento telefonico con lo studio di PitTalk: “Chiariamo che non è stata la scelta del team, ma il team non ha ostacolato la scelta del pilota… …quando esposto il cartello della SC lui ha guardato sui monitor di Monaco e ha visto i meccanici del suo team nella pit lane ,  a quel punto aveva pensato che Rosberg si fosse fermato, temendo che Rosberg potesse raggiungerlo e superarlo ha chiesto al team di fermarsi per il pit. il team ha commesso un errore innanzitutto non gli ha detto non si è fermato nessuno e poi doveva dirgli mancano 14 giri non serve fermarsi  ed infine non gli ha detto che non c’erano i secondo sufficienti per il pit. La responsabilità va divisa tra pilota e box.”


Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato www.antoniogranato.com