F1 Continua il dominio Mercedes, Vettel continua a crederci

27 maggio 2015 – Il Gran Premio di Montecarlo ha dimostrato per l’ennesima volta che le Mercedes hanno decisamente una marcia in più su tutte le altre scuderie, Ferrari compresa. La domenica di F1 ha regalato gioie al tedesco Rosberg, ma anche tante delusioni al leader della classifica piloti Lewis Hamilton che ha dovuto cedere il primato nella gara al suo “compagno” di squadra per un errore del muretto.

hamilton_monaco

Tra i due litiganti, come nelle migliori storie, è il terzo a godere, ovvero Sebastian Vettel che approfitta del problema di comunicazione ed agguanta il secondo gradino del podio che permette alla Ferrari di continuare a tenere sempre vive le speranze di conquista del Mondiale 2015. Certo, si tratta di speranze piuttosto lontane vista la grande disparità di prestazioni tra la Rossa di Maranello e la Mercedes. Ed è soprattutto per questo motivo che le agenzie di scommesse come www.32red.it continuano a dare per vincitore del campionato mondiale Lewis Hamilton con una quota di 1.20. A seguire l’inglese c’è Nico Rosberg quotato a 5.10, mentre la quota riservata a Sebastian Vettel paga 12.00 volte la posta.

Rosberg è consapevole del fatto che a Montecarlo ha ricevuto un regalo piuttosto inaspettato perché altrimenti difficilmente avrebbe avuto la meglio su Hamilton. Il tedesco della Mercedes, con questa vittoria, è entrato comunque nella storia essendo riuscito a trionfare tra le curve del Principato per ben tre edizioni di fila del Gran Premio. Se Rosberg è in paradiso, Hamilton è per forza di cose all’inferno, ma non è caduto da solo, bensì è stata la sua squadra a scaraventarlo così in basso. Aveva le mani sul primo posto e forse avrebbe dovuto opporre resistenza quando ha ricevuto le indicazioni dal muretto. La sua rabbia al momento della premiazione è più che giustificata, ma dalla sua ha comunque parecchie certezze per il prosieguo della stagione: sarà lui a vincere il Mondiale 2015, soltanto un suicidio sportivo non glielo permetterebbe.

vettelmalaysia2015

Chi spera con tutto se stesso di mettere in seria difficoltà i propri avversari è Sebastian Vettel, il quale ha il merito di provarci sempre e comunque, in ogni situazione. Montecarlo è l’esempio lampante della grande determinazione del nuovo ferrarista, anche quando tutto sembrava indirizzarsi verso il terzo posto ecco la zampata vincente di chi non si arrende mai che gli fa guadagnare una posizione e punti importanti in ottica Mondiale. Chi pensava che la Ferrari avrebbe riconfermato la stagione buia dell’anno scorso deve ricredersi, il Cavallino è lì e farà di tutto per mettere il bastone tra le ruote della più quotata Mercedes. Si starà mangiando le mani Fernando Alonso che ha voluto dire addio alla Ferrari perché stanco delle prestazioni opache delle annate precedenti, ma la scelta di accasarsi alla McLaren non è stata tra le migliori per il pilota spagnolo. Dopo sei gare sono ben quattro i ritiri in stagione, un andamento del genere non gli capitava dal 2001, ma allora aveva soltanto 19 anni ed era alla guida di una Minardi. Non un gran momento per l’ex ferrarista.

La classifica generale come abbiamo già raccontato nella cronaca del Gp di Monaco evidenzia sempre la leadership di Lewis Hamilton con 126 punti in graduatoria, ma Nico Rosberg ha sensibilmente avvicinato il suo compagno di squadra grazie ai suoi 116 punti. Segue al terzo posto Sebastian Vettel a 98 punti, mentre al quarto posto c’è l’altro ferrarista Kimi Raikkonen che ha totalizzato fino a questo momento 60 punti. Il circus della Formula 1 riprenderà ad offrire il suo spettacolo nel weekend del 5-7 giugno quando è in programma il Gp del Canada. Nella passata edizione a tagliare per primo il traguardo dopo i 70 giri previsti per la gara fu il pilota della Red Bull Daniel Ricciardo. Per sapere come andrà a finire in questa edizione 2015 non ci resta che attendere poco più di una settimana.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento