F1 Gli scenari di Vergne per il prossimo anno

8 aprile 2015 – Jean-Eric Vergne parla del suo futuro ammettendo che nel 2016 ha diverse possibilità di tornare in F1. Sebbene le possibilità sono poche, per lui si potrebbe aprire lo scenario del team Haas e perchè no, anche quello Ferrari.

Una delle storie che ha colpito di più gli appassionati di F1 lo scorso anno è quella che riguarda Jean Eric Vergne. Entrato nel vivaio Red Bull nel 2007, il pilota francese ebbe l’opportunità di debuttare in F1 nel 2012 con la Toro Rosso al fianco di un altro giovane pilota di nome Daniel Ricciardo. Sebbene la macchina che disponeva non era la migliore in griglia, nel corso delle sue tre stagioni nella formula massima, Vergne ha sempre dimostrato di essere un buon pilota riuscendo sempre a battere il compagno di squadra (eccetto nel 2013).

Eppure, i punti conquistati dal francese e la sua esperienza in F1 non sono serviti per farlo rimanere ancora in Toro Rosso. Infatti, a fine 2014, Vergne è stato costretto ad abbandonare il team di Faenza per fare spazio a due giovanissimi che, contro ogni aspettativa, sono comunque riusciti ad andare a punti nelle prime due gare del Mondiale di F1 2015. Tuttavia, queste sono le regole del vivaio di Hemult Marko. Come ci insegna la storia, se in tre-quattro anni non hai la possibilità di passare in Red Bull o in un altro team, verrai silurato per fare posto ad altri giovani che scalpitano per guidare una macchina di F1. Ne è stata una dimostrazione lo stesso Vergne che con “la sua maturità” non è riuscito ad accaparrarsi il posto vuoto lasciato in Red Bull da Vettel, poi preso da Kvyat, o di rimanere in Toro Rosso per un altro anno perchè considerato troppo “vecchio” da Helmut Marko. Stessa sorte hanno subito Alguersuari e Buemi, ma come loro tanti altri, costretti a lasciare presto la F1 senza dimostrare il loro vero talento.

Nonostante ciò, anche se la fortuna non è stata dalla sua parte, in un’intervista rilasciata a Current E Insights, Jean Eric Vergne ha ammesso di non essere affatto amareggiato per quanto successo la scorsa stagione visto che proprio da quest’anno è diventato, oltre pilota di Formula E per il team Andretti, anche tester per la Scuderia Ferrari. E proprio parlando del suo futuro, il francese ha ammesso che nel 2016 potrebbe ritornare in F1.

Volendo fare un’analisi considerando anche la situazione attuale, sono poche se non nulle le sue changes di tornare in F1. Guardando i contratti ancora non rinnovati, un possibile scenario che si potrebbe creare riguarda appunto la Ferrari. Come avevamo già analizzato in precedenza (clicca qui), Vergne potrebbe approfittare della sua posizione di tester per accaparrarsi il posto di Kimi Raikkonen sempre se quest’ultimo non ha più voglia di correre o semplicemente i risultati non soddisfano più la squadra.

Altro scenario possibile riguarda il nuovo team Haas che dovrebbe debuttare proprio il prossimo anno. Sebbene il proprietario della squadra ha chiaramente ammesso che un posto sarà occupato da un pilota americano (e qui potrebbe entrare in gioco Alexander Rossi) l’altro sedile vuoto potrebbe essere preso proprio da Vergne che con la sua esperienza maturata in due Top Team, potrebbe aiutare il team a sviluppare, per quanto possibile, la macchina nel corso della stagione.

Ovviamente queste sono solo considerazioni alla base delle dichiarazioni del pilota francese ma da veri appassionati di motori ci auguriamo di vedere al più presto Vergne al volante di una F1 visto che lo scorso anno ma anche nelle stagioni precedenti, ha dimostrato di essere un buon pilota, grintoso e molto veloce. Per una volta sarebbe bello vedere un pilota conquistarsi un sedile non solo per i soldi e per gli sponsor che porta, ma anche per il talento!


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...