F1 E’ di nuovo guerra tra Hamilton e Rosberg

13 Aprile 2015 – Dopo solamente tre gare si riaccende la tensione in casa Mercedes tra Hamilton e Rosberg. Nella conferenza stampa dopo la corsa cinese, il tedesco si è lamentato della guida del compagno accusandolo di averlo danneggiato in gara.

di Alberto Murador

“Se voleva poteva sorpassarmi ” 

Questa è la risposta di Hamilton alle accuse del compagno tedesco in conferenza stampa. Sembra già lontano un secolo l’abbraccio tra Hamilton e Rosberg subito dopo l’ultima gara 2014 di Abu Dhabi, quando il tedesco si congratulò a fine gara con l’inglese per la conquista del suo secondo titolo mondiale in F1. Per riaccendere gli antichi rancori e la ruggine tra i due piloti della Mercedes sono bastati solamente tre appuntamenti in questo 2015. Verrebbe quasi da dire più la Mercedes vince più questi due litigano tra loro.

Dopo la conclusione del GP della Cina con la seconda doppietta stagionale conquistata dalla Mercedes con Hamilton davanti a Rosberg, si arriva alla conferenza stampa dove vengono intervistati i primi tre classificati della corsa. Appena arriva la parola a Rosberg si sfoga in diretta accusando il compagno di scuderia di aver ostacolato la sua gara sopratutto nel primo stint:

E’ interessante sentire questo, che non si è preoccupato di chi era dietro. Peccato che avessi chiamato via radio il box e segnalato che Lewis dovesse aumentare il ritmo altrimenti le mie gomme si deterioravano e rischiavo di essere passato da Vettel. 

Alle parole del tedesco Hamilton ha controreplicato un po’ seccato ed innervosito:

Il mio lavoro non è pensare alla gara di Nico, ma pensare alla mia corsa e cercare di arrivare al traguardo il prima possibile e così ho fatto. Non ho fatto nulla per danneggiarlo, se voleva poteva passarmi in pista ma non ci è riuscito. 

Siamo appena all’inizio di questo mondiale, di gare ne mancano altre sedici ma di questo passo la superiorità tecnica delle Frecce d’argento potrebbe essere vanificata ben presto dalla guerra interna tra i due piloti Mercedes, favorendo ancor di più un recupero da parte della Ferrari.

Toto Wolff continua a ribadire che è ancora presto per definire chi sarà il numero due di Stoccarda quest’anno. Dopo tre gare, però, Nico Rosberg si trova in una situazione di chiara difficoltà rispetto al 2014. Merito di Hamilton in una forma strepitosa, o è il tedesco ad aver perso un po’ del suo smalto? Per avere qualche risposta in più bisognerà aspettare il prossimo weekend quando si correrà il GP del Bahrain.

Rosberg cercherà in tutti i modi di riprendersi una rivincita sul compagno di squadra sul circuito dell’ Al Sakhir, ricordando tra l’altro la sconfitta subita ai danni del tedesco da parte di Hamilton dopo un duello sino all’ultimo giro. La guerra tra i due può pure ricominciare.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento