F1 Sepang può essere la pista della verità
 

 


F1 Sepang può essere la pista della verità

26 marzo 2015 – Il prossimo GP della Malesia a Sepang potrà dirci di più selle vere prestazioni delle vetture. Il tracciato di Melbourne non è un perfetto banco di prova perché oltre a essere la prima gara stagionale è anche un percorso cittadino in cui le monoposto non possono esprimere l’intero potenziale.

La pista della Malesia ha il giusto mix di parti lente e veloci in cui le vetture con buon bilanciamento e carico aerodinamico possono fare la differenza. Il tracciato è diviso in tre settori, con caratteristiche diverse fra di loro.

Il primo settore ha un lungo rettilineo dove si capiranno bene la potenza dei vari motori. In questa parte si intuirà chi ha deciso di avere un carico basso come le Williams lo scorso anno. Alla fine del rettifilo si ha una grossa frenata e due curve lente che permetteranno di capire la stabilità e la capacità di percorrere le curve lente delle varie vetture. Questo primo settore porta alla parte più divertente del circuito attraverso un secondo rettilineo e un’altra brusca frenata.

Nel secondo settore è presente una chicane veloce con un accelerazione laterale di oltre 3G che porta a una serie di curve veloci in appoggio che stressano molte le gomme, infatti la Pirelli ha portato le mescole hard e medium. Questa sezione, a differenza della prima, ci dirà quali vetture hanno un buon carico aerodinamico (l’assetto rake di Red Bull e Ferrari dovrebbe aiutare i piloti ad avere buona stabilità e velocità in questa fase).

Il terzo settore ha ancora un paio di curve veloci ma è soprattutto caratterizzato dal lungo rettilineo in cui si sfrutta il motore ed in fondo si ha un buon punto di sorpasso nella staccata del tornante che riporta sul rettifilo del traguardo.

Questo tracciato più convenzionale quindi, nella sua totalità, ci farà capire chi ha il motore migliore visto i lunghi rettilinei ma anche chi ha un buon assetto per le curve veloci e quindi una buona efficienza aerodinamica. Altra cosa importante sarà l’usura delle gomme, con le temperature che saranno molto alte e le curve veloci che degraderanno le mescole. Le Ferrari a Melbourne sembravano molto gentili con i pneumatici così come le Mercedes, vediamo se confermeranno questo trend.

Infine vi è il discorso affidabilità: l’umidità e le già citate temperature causeranno molto stress a tutte le componenti meccaniche. Da verificare soprattutto la resistenza di McLaren e Lotus.

Infografica del circuito di Sepang: 

circuito della malesia


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Luca Stefanini

Ho 25 anni,sono un ingegnere meccanico e amo lo sport. Seguo soprattutto il calcio e la Formula 1.

Lascia un commento