F1 Test Jerez, day 3: Nasr al comando con la Sauber

03 Febbraio 2015 – Sauber ancora protagonista nei test di Jerez: al comando della classifica della penultima giornata andalusa vi è Felipe Nasr con la C34. Dietro di lui Raikkonen con la Ferrari e Rosberg con la Mercedes. In casa McLaren, Alonso è riuscito a percorrere 32 giri. Domani ultimo giorno di questa prima fase. 

Se fosse stata una vera qualifica, si vedrebbero le prime due file racchiuse in poco più di mezzo secondo ma essendo solo dei test invernali ancora non si sa quanto siano veritiere le prestazioni riportate dalla pista.

Sta di fatto che ancora una volta protagonisti sono le monoposto spinte dalla power-unit Ferrari. In cima alla classifica troviamo il brasiliano della Sauber, Felipe Nasr, capace di realizzare un crono di 1’21″545 utilizzando un set di gomme soft e portando a casa ben 108 giri. Dietro Nasr troviamo la Ferrari di Kimi Raikkonen autore anch’egli di ben 92 tornate e diversi long-run utilizzando le gomme a mescola media. Per il finlandese un miglior tempo di 1’21″750. L’ottima performance della power-unit di Maranello, è  confermata dalla più alta velocità di punta odierna: ben 291,1 km/h della Sauber di Nasr.

Nico Rosberg e la sua Mercedes hanno stabilito il terzo miglior crono di giornata, con un best lap fermato sull’ 1’21″982, anch’egli con gomme medie ma con ben 151 giri all’attivo nonostante un problema tecnico in tarda mattinata. Anche per il tedesco diversi long-run soprattutto con gomme hard e medium. La ricerca della massima affidabilità è il comune denominatore di questi giorni per la casa di Stoccarda.

La Williams di Felipe Massa è quarta, con 71 giri effettuati con ed un crono di 1’22″276. Evidente il fatto che in questi giorni il team di Groove stia un po’ nascondendo il vero potenziale della FW37, cosi come i tedeschi citati pocanzi.

Prova positiva per la Lotus (motorizzata Mercedes) di Maldonado, oggi quinto. Rispetto a ieri, numerosi progressi compiuti dalla squadra di Enstone sia nella prestazione sia sul fronte affidabilità: 96 giri per il pilota venezuelano e segnali incoraggianti per la squadra di Gerard Lopez. Dietro a Maldonado si colloca Carlos Sainz con la sua Toro Rosso, con ben 136 tornate ed un miglioramento del tempo sul giro di oltre 2″ rispetto a ieri (1’23″187 il miglior crono dello spagnolo).

Chiudono la classifica Daniel Ricciardo con la Red Bull e Alonso con la McLaren-Honda: il primo è stato costretto a perdere molto tempo per dare modo ai meccanici di sostituire la power-unit Renault dopo i problemi tecnici riscontrati; il secondo, nonostante ben 32 giri messi a reperto, ha accusato ancora grossi problemi tecnici relativi ad una presunta perdita di pressione nel raffreddamento dell’acqua. Tempi sul giro molto alti per lo spagnolo, perchè ottenuto in mattinata con gomme intermedie. Tanto lavoro ancora da svolgere in casa McLaren-Honda, ad iniziare dalla ricerca dell’affidabilità. Domani quarto ed ultimo giorno di test a Jerez de La Frontera.

Riepilogo tempi:

1 Felipe Nasr – Sauber C34-Ferrari – 1’21″545 – 108 giri
2 Kimi Raikkonen – Ferrari SF15-T – 1’21″750 – 92
3 Nico Rosberg – Mercedes W06 Hybrid – 1’21″982 – 151
4 Felipe Massa – Williams FW37-Mercedes – 1’22″276 – 71
5 Pastor Maldonado – Lotus E23 Hybrid-Mercedes – 1’22″713 – 96
6 Carlos Sainz Jr – Toro Rosso STR10-Renault – 1’23″187 – 136
7 Daniel Ricciardo – Red Bull RB11-Renault – 1’23″901 – 48
8 Fernando Alonso – McLaren MP4-30-Honda – 1’35″553 – 32


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".