F1 Test Barcellona, Day 2: Rosberg da record!

27 Febbraio 2015 – Seconda giornata di test sul circuito del Montmelò e chi la fa da padrone è la Mercedes con Rosberg, l’unico capace di scendere sotto l’1’23, rifilando oltre un secondo a Bottas dietro di lui. Quarto posto per Vettel e la sua Ferrari con 143 tornate effettuate. Notevoli progressi per la McLaren oltre quota 100 giri.

Ericsson-SauberSecondo giorno di test concluso da poco: la Mercedes ha mostrato a tutta la concorrenza il suo enorme potenziale in pista con Nico Rosberg. Per il tedesco passa quasi inosservato il fatto dei suoi 100 giri effettuati quest’oggi perchè quello che ha stupito senza ombra di dubbio è il suo stratosferico riscontro cronometrico utilizzando la mescola soft, 1’22″792, facendo capire che a Melbourne difficilmente la casa di Stoccarda potrà essere impensierita da qualcuno. Dietro a Nico Rosberg troviamo Valterri Bottas ad oltre un secondo di distacco. A dir poco incredibile se si pensa che il finlandese ha utilizzato la stessa mescola del tedesco per fare questo tempo.

In terza posizione si colloca Felipe Nasr con la Sauber motorizzata Ferrari. Per il brasiliano quest’oggi ben 141 giri effettuati, dimostrando che la squadra svizzera sta compiendo passi importanti nell’affidabilità. Tuttavia il pilota più attivo di giornata è stato Sebastian Vettel, quarto con la sua Ferrari SF15-T. Ben 143 giri percorsi dal tedesco ed un ” best lap ” in 1’25″339 ottenuto concentrandosi maggiormente sui long-run, piuttosto che nella ricerca della prestazione pura.

Dietro all’alfiere di casa Ferrari, troviamo la McLaren Honda di Jenson Button con 101 giri effettuati ed un miglior crono in 1’25″590 con la mescola soft. Per il pilota brittanico record assoluto di giri percorsi in una singola giornata di test. Tuttavia verso la fine della sessione Button ha causato una bandiera rossa per un problema tecnico occorso alla sua monoposto. Dietro al driver della McLaren troviamo Pastor Maldonado su Lotus Mercedes. Per il venezuelano 140 giri percorsi in giornata fermando il cronometro in 1’26″705, causando nel finale di giornata una bandiera rossa che, in seguito, ha decretato la fine della sessione odierna.

lotus_grosjeanContinuando a scorrere la classifica, si colloca in settima posizione il rookie Max Verstappen. Per l’olandese della Toro Rosso continua la presa di contatto con la sua monoposto, 139 giri percorsi ed un miglior tempo in 1’26″766. Per il team di Faenza, quest’oggi, lavoro maggiormente indirizzato sul nuovo pacchetto aerodinamico. Subito dietro troviamo i “fratelli maggiori ” della Red Bull con Daniil Kvyat. Oggi per il russo giornata abbastanza produttiva nonostante un problema idraulico nella mattinata. Per Kvyat 84 tornate messe a segno ed un “best lap ” in 1’26″965, anche se il lavoro del team di Milton Keynes si è concentrato sulla messa a punto della RB11, piuttosto che cercare il tempo.

Chiude la classifica in questa seconda giornata di test la Force India con Nico Hulkenberg. Quest’oggi finalmente il tanto atteso esordio della nuova monoposto VJM-08 con il pilota tedesco. Per essere stata la prima giornata per la nuova macchina, esordio abbastanza positivo con 77 giri effettuati da Hulkenberg senza però realizzare un gran tempo: 1’28″412. Domani terzo e penultimo giorno di test prima di partire per Melbourne.

Riepilogo tempi:

Pilota Scuderia

Tempo

Distacco

Giri

1

Nico Rosberg Mercedes

1:22.792

106

2

Valtteri Bottas Williams-Mercedes

1:23.995

+1.203

90

3

Felipe Nasr Sauber-Ferrari

1:24.071

+1.279

141

4

Sebastian Vettel Ferrari

1:25.339

+2.547

143

5

Jenson Button McLaren-Honda

1:25.590

+2.798

101

6

Pastor Maldonado Lotus-Mercedes

1:26.705

+3.913

140

7

Max Verstappen Toro Rosso-Renault

1:26.766

+3.974

139

8

Daniil Kvyat Red Bull-Renault

1:26.965

+4.173

84

9

Nico Hulkenberg Force India-Mercedes

1:28.412

+5.620

77

 

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento