F1 Alonso non crede nella Mercedes

Fernando Alonso, neo pilota della McLaren Honda, è convinto di non vedere quest’anno una Mercedes capace di dominare in lungo e in largo. 

A quanto pare i 150 giri compiuti da Rosberg e i quasi 100 giri di Hamilton oggi non sembrano scalfire minimamente Fernando Alonso, neo arrivato a Woking, piuttosto scettico riguardo ad un possibile nuovo dominio incontrastato da parte della Mercedes nella stagione alle porte. Lo spagnolo è convinto che le vetture tedesche non saranno le sole protagoniste nonostante, però, le veda come favorite per la vittoria negli appuntamenti iniziali:

E’ normale come il team che ha dominato lo scorso anno, vincendo quasi tutte le gare, sia così veloce e così costante durante i primi giorni di test. Sono avvantaggiati e sicuramente saranno i favoriti sin dall’inizio della stagione, tutto ciò è normale. Loro hanno lavorato su una macchina già vincente, il che è del tutto più facile rispetto a noi che abbiamo dovuto cominciare quasi da zero e dobbiamo lavorare sodo. Non credo però che la Mercedes vincerà così tanti gran premi come lo scorso anno: sono i favoriti, questo è certo, ma penso che gli altri team ora siano molto più preparati alla sfida.
Parole abbastanza forti che non sono però passate del tutto inosservate in casa Mercedes. Immediato il botta e risposta di Toto Wolff:
Ovvio che il dominio dello scorso anno sarà difficile da ripetere, ma è impossibile dirlo a questo punto della stagione. Siamo ancora all’inizio, in una stagione tutto può accadere. Sappiamo che Fernando e gli altri rivali sono cresciuti, ma sapere questo non può altro che motivarci a fare bene.
Le parole di Alonso possono sembrare forti e forse anche un pochino esagerate (visto che la Mercedes sembra ancora una volta invincibile sin dai primi test) ma è pur vero che è difficile ripetere una stagione fatta di ben 16 successi. Nonostante ciò appare davvero difficile credere che una vettura come la McLaren, nata da poco e con tutti i problemi che sta avendo (come è normale che sia, n.d.r.), o la Ferrari, possano insediare il dominio delle Frecce d’Argento. Anche la Red Bull, seppur sia l’outsider principale, è ancora in leggero ritardo rispetto alla casa tedesca, cosi come la stessa Williams.
Ma in una stagione fatta di 20 appuntamenti, come dice Wolff, tutto può accadere, e come abbiamo visto la Mercedes non è esente da problemi di affidabilità. Per scoprire però se Alonso ha ragione, dovremmo aspettare il sommo giudice della questione: la pista.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento