F1 | Monza pianifica il suo futuro anche senza la F1

19 Gennaio 2015 – L’autodromo di Monza rischia da tempo di finire fuori dal calendario di F1 ma la regione Lombardia ha varato un progetto per far tornare in auge l’autodromo che, pare, andrà avanti anche se non dovesse confermarsi la massima serie. 

MONZA-2012Monza è un patrimonio di inestimabile valore non solo per gli amanti dei motori ma per tutti gli italiani. La storia della F1 è passata, soprattutto, tra i verdi boschi dell’autodromo brianzolo, ma il valore emotivo che ogni appassionato di motori ha verso questo circuito, potrebbe non bastare a farlo rimanere nel circus. Troppi, almeno per il momento, i 20 milioni che Ecclestone chiede alla Sias, società dell’Aci Milano che gestisce il circuito, per rimanere nel circus.

E così, ad un solo anno di distanza dalla scadenza dell’accordo, tra le due parti c’è ancora un’ampia distanza. Ma Monza è troppo importante per il motorsport, così, anche se dovesse saltare l’accordo, è pronto un “Piano B” per mantenere comunque in vita l’autodromo. Ad assicurarlo è Francesco Ferri, direttore in pectore della Sias, che inoltre fa il punto sulla trattativa con il boss della F1:

Il 2017 arriverà comunque, con o senza Bernie Ecclestone. Se non otterremo il prolungamento del contratto per il Gp che ci scade il prossimo anno, abbiamo predisposto un “Piano B” con il mantenimento della pista, di un certo numero di gare e lo sviluppo di attività complementari alle corse.

Parabolica monza primaNel frattempo la Sias è pronta a rifare il look al circuito brianzolo, con un lavoro di ristrutturazione completa delle strutture, per rilanciare anche dal punto di vista finanziario un ambiente che per troppo tempo è stato abbandonato a se stesso.

Altra tappa importante per l’autodromo sarà Expo 2015, che si terrà proprio a Milano, e che sarà una tappa importante per il rilancio dell’autodromo. Riprendendo proprio le parole di Ferri al Corriere della Sera, scopriamo che è già pronto un programma per attirare tanti visitatori durante l’expo e non solo:

Per il 2015 l’autodromo scommetterà molto su Expo. Non solo confidiamo in una ricaduta positiva sul pubblico del Gp del 6 settembre, ma appena riprenderà la bella stagione trasformeremo l’autodromo in una struttura che ospiterà numerosi eventi, un luogo adatto alle famiglie e ai turisti che potranno trascorrere una giornata intera tra pista, paddock e Parco.

Intanto continuano i lavori per ricavare i fondi per mantere l’autodromo nel calendario di F1: una tappa importante sarà convincere il governo a defiscalizzare l’operazione di ingresso della Regione Lombardia nella proprietà dell’autodromo, e ciò potrebbe aiutare e non poco la Sias.

Il futuro di Monza continua ad essere in bilico, ma per una volta, se le promesse degli addetti ai lavori e della Regione Lombardia verranno rispettate, questo paese dimostrerà di saper salvaguardare i propri patrimoni.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

One thought on “F1 | Monza pianifica il suo futuro anche senza la F1

Lascia un commento