F1 | Francesco Ferri Direttore dell’Autodromo di Monza

Monza, 8 dicembre 2014 – L’ultimo tassello sulla riorganizzazione dell’Autodromo Nazionale di Monza è stato inserito: è stato infatti nominato il nuovo Direttore dell’Autodromo nella persona di Francesco Ferri. Il nome è ancora in attesa di approvazione da parte del nuovo Consiglio di Amministrazione di SIAS S.p.A., la società che gestisce l’Autodromo per conto di ACI Milano, ed è emerso dopo un confronto tra i due enti svoltosi il 26 novembre scorso, dopo che Ivan Capelli è rientrato dalla trasferta di Abu Dhabi.

Francesco-Ferri-Presidente-Giovani-ConfindustriaIl nome è stato indicato e caldeggiato da Andrea Dell’Orto, nominato Presidente di SIAS qualche mese fa, che ha individuato nella figura di un giovane manager (Ferri infatti ha 39 anni) quella giusta per guidare il rilancio dell’Autodromo, preferito a Dario Allevi, ex-Presidente della Provincia di Monza e Brianza indicato da ACI Milano. Il suo nome, peraltro, non sarà noto nel mondo dell’automobilismo ma lo è certamente nel mondo dell’imprenditoria, visto che dopo essere stato socio e presidente di JEME Bocconi, prima Junior Enterprise Italiana che forniva consulenze di alto livello, ha fondato prima Innext e poi Europa Investimenti Aziende, che si occupa di rilanciare aziende in stato di crisi. Quello che, forse, serve proprio all’Autodromo di Monza a seguito della voragine finanziaria nella quale si è trovato a seguito degli scandali finanziari che hanno coinvolto la gestione precedente.

Ferri è anche stato Presidente dei Giovani Industriali di Monza e Brianza e attualmente e Vicepresidente dell’Unione Industriali di Monza e Brianza e dal 2011 fa parte del team di presidenza dei Giovani Imprenditori di Confindustria, di cui è Vicepresidente.

La nomina di Ferri, quindi, va nella direzione di rilanciare l’Autodromo, sommerso da una situazione debitoria particolarmente pesante. Ferri, però, non prenderà subito le redini dell’autodromo, perchè c’è un altro problema da risolvere: nominare il resto del Consiglio. di Amministrazione rispettando la normativa sulle quote rosa. I 5 membri dovranno essere scelti da Aci Milano (tramite la SIAS, con Andrea Dell’Orto già nominato alla presidenza), che dovrà nominarne 2, Automobile Club d’Italia, Comune di Monza, Comune di Milano (gli ultimi due enti in quanto proprietari dell’impianto) e uno di essi dovrà essere una donna. Tutti assumeranno un incarico gratuito. Fino a quando il Consiglio di Amministrazione non sarà completato, Ferri collabora con la SIAS attraverso un contratto di consulenza. I Comuni di Monza e Milano sono stati ufficialmente investiti della questione il 14 novembre e dovranno designare il nome entro 3 mesi, altrimenti la SIAS provvederà in sostituzione dei due Enti. Queste le parole che furono pronunciate circa un mese fa da Ivan Capelli, prima della nomina di Ferri a Direttore dell’Autodromo:

“A parte il fatto che ci sono altri candidati, che sono stati presi in considerazione in virtù delle loro esperienze nel Motorsport, ma la nomina dipende anche da chi andrà a occupare i posti nel Cda. Dobbiamo tenere conto di alcune logiche formali, come il coinvolgimento dei Comuni di Monza e Milano, proprietari del Parco che ospita l’autodromo, e l’assegnazione di un posto a una donna, come da Legge. L’obiettivo che ci siamo posti è di riunire in un’unica figura i tre componenti: quello del Comune di Monza, quello del Comune di Milano e la ‘quota rosa’. Il nome c’è già: si tratta di una brianzola. Non è né una ex pilota né un politico”.

Nel frattempo nel Consiglio di Amministrazione di ACI Milano è stata ratificata la nomina di Geronimo La Russa da parte dell’Assemblea dei Soci tenutasi il 29 ottobre scorso, escluso  a seguito della contesa tra la lista guidata da Ivan Capelli e la gestione precedente.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Lascia un commento