F1 | Gp Abu Dhabi, Best Outsider: Hulkenberg porta in alto la Force India

24 Novembre 2014 – La scuderia indiana chiude in bellezza il 2014 grazie al 6° posto del pilota tedesco, terminando nella stessa posizione nella classifica costruttori, miglior risultato di sempre. I 155 punti finali sono dovuti anche al 7° posto di Sergio Perez, autore anche lui di una splendida gara

hulk2014abuSembra portar bene il deserto alla Force India. Nella notte di Abu Dhadi, la scuderia di Vijay Mallya è entrata per la decima volta consecutiva nella top ten, con entrambi i piloti autori di una gara convincente. Un prova di forza come quella della gara di ieri non si vedeva dall’ultima tappa “medio-orientale” della F1, ovvero in Barhain, dove aveva ottenuto il podio con Perez.

Questa volta a portare in alto la scuderia indiana è stato Nico Hulkenberg, autore di una gara solida che lo ha visto sempre nelle prime posizioni, e che, grazie anche ai problemi di Rosberg, gli ha permesso di chiudere al 6° posto. La gara di Abu Dhabi rispecchia quella che è stata la stagione del tedesco: sempre costante anche se con pochi acuti, al contrario del compagno di squadra.

Per il tedesco la gara è cominciata in salita: dopo un contatto al via con Kevin Magnussen, “Hulk” è stato penalizzato con uno stop & go di 5 secondi, che gli è costato il 5° posto finale. Nonostante la penalità, il tedesco non si è scoraggiato anche se ha sofferto con le gomme subito dopo il pit stop. Approfittando dello scarso ritmo della Ferrari, Hulkenberg è risalito in classifica, riuscendo poi, nel secondo pit stop, a sorpassare il compagno di squadra Perez vincendo così la lotta interna nel team. I problemi di Rosberg poi, hanno permesso al tedesco di arrivare sino al 6° posto, che sarà poi la sua posizione finale.

Sono felice dell’esito della gara dopo la difficoltà dei giorni precedenti. Il passo e la prestazione messi in mostra sono di certo benauguranti per il futuro. Il bilanciamento si è rivelato buono e ho potuto spingere senza problemi. Sono stato cauto solo nelle tornate appena successive alle soste per il resto del tempo sono invece andato a tutta velocità. L’ultimo stint con le supersoft è stato coraggioso, però alla fine si è rivelata la scelta giusta.

Ha rivelato il pilota della Force India dopo la gara, mentre il suo compagno di squadra ha dichiarato:

Aver terminato il mondiale nei primi dieci della classifica piloti è qualcosa di importante per me – il pensiero di Sergio Perez, 7° – Oggi avrei potuto fare meglio se fossi passato prima alle option, ad ogni modo ringrazio il team per il grande lavoro.

L’ottima prestazione fa ben sperare i due piloti, confermati in pompa magna per il prossimo anno, per un 2015 all’altezza dell’annanta appena conclusa.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.