venerdì, Settembre 30, 2022

F1 | GP Belgio: Rosberg 7^ pole, Hamilton torna in prima fila

Spa-Francorchamps, 23 agosto 2014 – La Mercedes, dopo qualche gara, torna a monopolizzare la prima fila dello schieramento di partenza. Accade in Belgio, con Nico Rosberg che nel corso della Q3 soffia la pole position a Lewis Hamilton.

L’inglese è incappato in un errore in frenata all’inizio dell’ultimo giro utile, alla Source e nelle disavventure di Daniel Ricciardo, che ha perso il controllo della propria Red Bull sul rettilineo di Blanchimont proprio nel momento in cui stava sopraggiungendo il pilota inglese della Mercedes.

10560561_10152250480337411_9005936817802227644_oNico Rosberg, invece, ha impresso il ritmo nelle qualifiche già nel corso della Q1, mettendo sotto pressione il suo compagno di squadra e portandolo all’errore, nonostante anche il figlio di Keke (così come Hamilton) si sia reso protgonista di diverse uscite di pista dalle quali è riuscito a uscire indenne grazie alle vie di fuga in asfalto. Nico Rosberg, però, all’ultimo tentativo, sicuro già della pole position, ha messo insieme un ultimo giro in cui ha ottenuto il record in tutti i settori, non lasciando alcuno scampo al compagno di squadra. Nico si è aggiudicato così la quarta pole position consecutiva e la settima partenza al palo stagionale su 12 gare.

Queste le dichiuarazioni di Rosberg a fine qualifica:

“Sono molto felice, la macchina si è comportata molto bene. Insieme agli ingegneri siamo riusciti a metterla a punto in maniera perfetta ed arrivare a questo punto. Sono solo le qualifiche, domani sarà una gara lunga, ma sono davvero felice“.

Lewis Hamilton, invece, deve recriminare un problema al freno anteriore sinistro, che si è bloccato e ha compromesso l’ultimo tentativo, obbligandolo a modificare la ripartizione di frenata.

“Avevo il disco del freno anteriore sinistro che si bloccava, quindi la macchina tirava verso sinistra e non c’era niente che potessi fare per sbarazzarmi di questo problema. Ho dovuto portare il bilanciamento dei freni il più possibile al posteriore, perdendo un’enorme quantità di tempo alla prima curva“

10608762_10152250480467411_1862418426198325863_oHamilton, però, non sembra deluso dal fatto di non partire in pole position, anche perchè la seconda posizione gli permette di scattare dal lato interno della pista e l’anno scorso lui stesso non è riuscito  capitalizzare la partenza al palo, facendosi bruciare al via della gara da Sebastian Vettel, partito secondo:

“Lo scorso anno sono partito dalla pole e Sebastian mi sorpassato nella parte superiore del rettilineo e perciò penso che questo ti possa dare un buona opportunità fin dall’inizio.”

La corsa mondiale, quindi, riparte dal tracciato più lungo e impegnativo del Mondiale con i piloti della Mercedes protagonisti annunciati e, in vista della gara, si profila l’ennesimo duello tra i due alfieri della Casa di Stoccarda, soprattutto dopo la vicenda dell’ordine di scuderia non eseguito d Hamilton a Budapest.


Cristian Buttazzoni
Cristian Buttazzoni
"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Ultimi articoli

3,652FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe