F1 | GP Germania, Best outsider: Bottas ancora a podio

21 luglio 2014 – In Germania c’è ancora un finlandese nella Top3. Valtteri Bottas fa 300 podi per la Williams, il suo terzo consecutivo. Piazza d’onore dietro Nico Rosberg e davanti a Lewis Hamilton per pochi decimi.


Bottas e la Williams, un duo che fa balzare il team di Grove a trecento podi complessivi, numeri degni della storia Williams al terzo podio stagionale, non accadeva dal 2004. Non è una sorpresa ritrovarlo sul podio, il giovane Valtteri è sempre più proiettato nell’orbita dei top drivers, i numeri sono tutti a suo favore, alla seconda stagione da titolare.

Valtteri BottasCon il terzo piazzamento consecutivo, la Williams sorpassa la Ferrari al terzo posto nel Mondiale costruttori, un sorpasso importante per il team di Sir Frank Williams che torna ai vertici alti della F1, lo fa con un pilota fenomenale che ha condotto una gara degna dei più esperti. Il finlandese, a contrario del compagno Massa, sta lontano dai guai della prima curva e va via insieme a Rosberg, tenere il passo della Mercedes non è facile ma Valtteri staziona a lungo in seconda posizione, nel gioco dei pit, sente il fiato sul collo di Hamilton che tiene a bada non senza fatica nell’ultimo tratto di gara. Il risultato è un secondo posto di misura che la dice lunga sulle prestazioni di questa FW36, molto competitiva in qualifica e in gara.
L’incidente di Hamilton e la partenza dal fondo, di certo ha aiutato Valtteri, probabilmente la seconda piazza sarebbe sfumata, certo è che la Williams era nettamente superiore alle altre pretendenti al podio come Red Bull, Ferrari e McLaren.

A fine gara, il finlandese ha così commentato la sua prestazione, orgoglioso del lavoro fatto:

“Lewis si era avvicinato già dopo la sosta e sapevo che sarebbe stato più vicino alla fine, con gomme più fresche. Per me è stato molto importante uscire bene dal rettilineo della curva due e tre e poi frenare il più tardi possibile alla chicane. Il team mi ha spronato e supportato nel tenere la modalità giusta del motore per difendermi”.

Bottas ha poi concluso commentando il grande momento che si sta vivendo in casa Williams:

“Mi sento davvero fortunato a far parte di questo team. L’anno scorso non ci saremmo mai aspettati di fare tre podi di fila, ma il pacchetto che abbiamo è frutto di un duro lavoro, ora dobbiamo continuare ad ambire a qualcosa di più”.

Se Valtteri merita il primo posto assoluto nella classifica Best Outsider di questa stagione, di certo la Williams merita il titolo di team rivelazione, dopo gli anni di buio nessuno avrebbe più scommesso su una Williams seconda forza del mondiale. 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento