F1 | 2 punti che valgono per 22 (milioni)

28 maggio 2014 – I due punti conquistati da Bianchi con la sua Marussia a Montecarlo non hanno dato soltanto un risultato prestigioso alla scuderia a licenza russa. 

Due punti che valgono per ventidue. Ventidue che potrebbero essere i milioni di euro che la Marussia potrebbe acquisire una volta arrivati all’ultima gara di Abu Dhabi conservando – almeno – il decimo posto nel mondiale costruttori di questa stagione agonistica. Un bel gruzzoletto che l’ex team di Richard Branson potrebbe impiegare totalmente per migliorare il progetto della propria monoposto e iniziare il prossimo mondiale con una vettura che possa dare ancora più speranze all’intera squadra bianco-rossa.

FIA_flagLa divisione attuale degli introiti dei vari diritti commerciali della F1, infatti, prevede che le prime dieci squadre classificate nel mondiale abbiano diritto – proporzionalmente – agli emolumenti. A meno di clamorosi risultati che e la Caterham che conquisti più di due punti iridati fino a fine stagione (cosa altamente probabile visto le attuali forze in gioco), in Marussia possono essere quasi certi del risultato acquisito.

Quei 22 milioni di euro, però, potrebbero essere molti di più – ben 37 – se il team russo riuscisse a mantenere la nona posizione in classifica marche, cosi com’è la classifica attuale. La Sauber, infatti, dopo sei GP è ancora ferma a quota zero punti ed è attualmente dietro al team di Bianchi e Chilton. D’altro canto, però, nonostante la difficoltà, riteniamo improbabile che la situazione degli elvetici, nel prossimo futuro, possa rimanere invariata.

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".