F1 | Analisi dei Test del Bahrain – Mercedes domina, Ferrari rinuncia

09 aprile 2014 –  A conferma di quanto visto nei primi Gran Premi, nelle due giornata di test la Mercedes ha ottenuto le migliori prestazioni con Hamilton più veloce di Rosberg di ben un secondo. Continua a soffrire invece la Ferrari costretta nella giornata di mercoledì ad abbandonare la pista per un problema al telaio sulla vettura di Raikkonen.

Dopo il Gran Premio del Bahrain, la Formula 1 si è trattenuta negli Emirati Arabi per due giornate di test. Da quest’anno, infatti, la Federazione ha deciso di introdurre nuovamente i test durante la stagione per permettere ai diversi team di sviluppare al meglio le loro vetture.

Come già visto durante il Gran Premio, i due piloti Mercedes hanno ottenuto le migliori prestazioni con Lewis Hamilton che ha girato ben un secondo più veloce del compagno di squadra Nico Rosberg, impegnato in pista nella giornata di martedì. In queste due sessioni di test il team di Stoccarda ha completato in totale ben 240 giri, a conferma di come la W05 progettata da Aldo Costa sia la monoposto più affidabile ma anche la più competitiva di tutta la griglia.

Test positivi anche per le altre squadre motorizzate Mercedes come la McLaren e la Force India. In questi due giorni la McLaren ha ottenuto la quarta e la terza posizione con il giovane Magnussen, impegnato a provare anche una nuova configurazione delle sospensioni, mentre la Force India ha girato sia con Perez che con Hulkenberg ottenendo rispettivamente la quarta e la seconda posizione.

TEST PRE-CAMPIONATO F1/2014 BAHRAIN 19-22/02/14

Continuano invece le difficoltà in casa Ferrari. Dopo il terzo posto ottenuto martedì da Fernando Alonso a un secondo da Rosberg, per il team di Maranello le cose si sono complicate proprio nell’ultima giornata di prove:  infatti lo spagnolo ha concluso i suoi test prima dello scadere del tempo a causa di un problema avuto sul telaio della F14T in seguito all’incidente avuto da Raikkonen nelle Libere 1 alla curva 4.

I problemi non sono mancati nemmeno per i team motorizzati Renault. Con una Lotus in forte difficoltà nel far funzionare la power unit fornita dai francesi, Romain Grosjean e Pastor Maldonado hanno completato in totale solo 32 giri con distacchi abbastanza consistenti dai leaders. Difficoltà anche per il team Caterham: dopo il problema idraulico avuto dal rookie Robin Frijns, anche nella giornata di ieri le prove di Ericson sono state interrotte da un guasto elettrico avuto all’ERS. Piccoli problemi tecnici anche per la Red Bull di Ricciardo nella prima giornata che poi sono stati risolti permettendo quindi all’australiano di completare in totale più di cento giri.

In queste due giornate hanno inoltre esordito alcuni rookie tra cui il diciottenne Siritkin, impegnato in pista martedì al volante della Sauber. Nonostante il suo ottavo posto a quasi quattro secondi da Nico Rosberg, il giovane russo è riuscito a coprire il chilometraggio necessario per ottenere la superlicenza. Bene anche Felipe Nasr, nuovamente al volante della Williams nella giornata di ieri. Il giovane brasiliano ha dovuto  provare le nuove gomme Pirelli per il 2015, ottenendo il nono tempo a ben cinque secondi dalla Mercedes di Hamilton.

I TEMPI DELLA PRIMA GIORNATA DI TEST, 08 aprile 2014

1. Nico Rosberg (Mercedes) | 1’35″697 – 121 giri
2. Nico Hülkenberg (Force India) | 1’36″064 – 69 giri
3. Fernando Alonso (Ferrari) | 1’36″626 – 69 giri
4. Kevin Magnussen (McLaren) | 1’36″634 – 102 giri
5. Valtteri Bottas (Williams) | 1’37″305 – 28 giri
6. Max Chilton (Marussia) | 1’37″678 – 60 giri
7. Daniel Ricciardo (Red Bull) | 1’38″326 – 91 giri
8. Sergey Sirotkin (Sauber) | 1’39″023 – 76 giri
9. Robin Frijns (Caterham) | 1’40″027 – 63 giri
10. Pastor Maldonado (Lotus) | 1’40″183 – 16 giri
11. Daniil Kvyat (Toro Rosso) | 1’40″452 – 67 giri

I TEMPI DELLA SECONDA GIORNATA DI TEST, 09 aprile 2014

1. Lewis Hamilton  (Mercedes) | 1’34”136 – 118 giri
2. Jean Eric Vergne (Toro Rosso) | 1’35” 557 – 63 giri
3. Kevin Magnussen (McLaren) | 1’36”203 – 26 giri
4. Sergio Perez (Force India) | 1’36”586 – 62 giri
5. Daniel Ricciardo (Red Bull) | 1’37”310 – 65
6. Jules Bianchi (Marussia) | 1’37”316 – 93 giri
7. Giedo Van Der Garde (Caterham) | 1’37”623 – 77 giri
8. Fernando Alonso (Ferrari) | 1’37”912 – 12 giri
9. Marcus Ericsson (Caterham) | 1’39”263 – 66 giri
10. Felipe Nasr (Williams) | 1’39”879 – 64 giri
11. Romain Grosjean (Lotus) | 1’43”732 – 16 giri


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento