F1 | Cosa ha portato la Ferrari a Melbourne

Melbourne, 15 marzo 2014 – La Ferrari non ha brillato per le sue prestazioni in qualifica e anche nel passo gara, provato ieri nelle prove libere 2 non ha certo impressionato.

In molti si aspettavano novità tecniche dalla Ferrari a Melbourne, invece la Rossa in Australia non ha portato nulla di nuovo. Confermate semplicemente le modifiche aerodinamiche già viste in Bahrain.

Impiegata su entrambe le vetture di Alonso e Raikkonen l’ala anteriore vista in Bahrain e che vi mostriamo qui sotto:

disegno_ala_ant_ferrari_bahrain2

paratie_disegno

Anche l’ala posteriore è stata confermata quella della seconda versione provata in Bahrain. A sinistra la versione precedente a destra la paratia verticale aggiornata a cui è stata rimossa è stato rimosso l’ultimo profilo (“bandella o frangia”).

Disegno_ala_post_fer

Confermate anche le fiancate nella versione più larga come il cofano motore con l’allargamento alla zona del terminale del motore per favorire lo smaltimento di calore.

disegno_fiancate

sca_com_fer_bah

Evidentemente, in casa Ferrari ci si è concentrati più nello sviluppo dei componenti interni, sia in termini di prestazione che in termini di consumo carburante. Non è certo un mistero che i tecnici di Maranello abbiano puntato molto sul proprio power-unit. D’altronde con i nuovi regolamenti, a nostro avviso, ci sembra difficile trovare soluzioni aerodinamiche che possano, nell’immediato, fare la differenza. Certo non va trascurata, ma ciò che può portare da subito miglioramenti concreti in pista è sicuramente ottimizzare, sotto tutti gli aspetti, il funzionamento del proprio power-train.

Sicuramente, un quadro più completo sul livello della nuova F14-T lo potremmo avere solo dopo Melbourne (e forse neanche del tutto), per ora una quinta posizione di Alonso sulla griglia di partenza non deve scoraggiare i tifosi in rosso. Il campionato, è lungo e pieno di insidie per tutti. Conterà molto l’affidabilità, la gestione dei consumi e vedere, realmente, come le varie monoposto reagiranno ad un intero GP. Quindi è prematuro trarre conclusioni affrettate… la Red Bull (data per spacciata) insegna…



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

Lascia un commento