F1 | Gp Malesia Best Outsider: Hulk e Kvyat ancora al top

Sepang 31 marzo 2014 – Come di consueto, è tempo di commenti del lunedì e di eleggere il miglior outsider del weekend. Ancora una volta svetta in questa particolare “classifica” sua maestà outsider Nico Hulkenberg.

Non è certo una novità trovarlo qui fra i migliori outsider di gara, anzi il migliore in assoluto. Ormai da due stagioni, Nico regna e domina in questa categoria purtroppo per lui non valevole per un Titolo Mondiale. Con la gara di ieri, Hulk porta avanti il progetto Force India con un quinto posto sudato e non poco che per poco non diventava terzo e di conseguenza podio.

Motor Racing - Formula One World Championship - Malaysian Grand Prix - Qualifying Day - Sepang, MalaysiaContinuando con questo passo, la Force India potrebbe veramente fare quel salto di qualità sperato ed insersi fra i team di punta. Se non fosse per il ritiro di Sergio Perez, unica nota negativa del weekend, il team di Mallya potrebbe essere ancora più avanti nel costruttori. Diciannove dei punti guadagnati su venti sono tutti da attribuire a Hulkenberg, ormai capitano del team.
Il confronto con Perez è già schiacciante sia in gara sia in qualifica. Non solo per i risultati sotto la bandiera a scacchi ma per il modo di condurre una sessione di qualifica e gara da fenomeno. Nico ha una marcia in più e, purtroppo per lui, può dimostrarlo solo con una Force India, senza nulla togliere al team Indiano.
E’ ormai risaputo e detto già altre tante volte che il tedesco meriterebbe un Top Team e lo meriterebbe da subito, questa stagione come le altre saranno una prova ulteriore per arrivare pronti all’appuntamento con una vettura da Mondiale, almeno è quello che spera “l’incredibile Hulk” che, intanto, continua a dare conferme e portare a casa punti preziosi.

Queste le parole di Nico a fine gara. “Oggi è stato un lavoro eccellente di squadra e sono molto felice del quinto posto. Eravamo l’unica squadra tra gli apripista a fare una gara a due soste e abbiamo avuto un buon ritmo per tutto il pomeriggio. Questo mostra che il duro lavoro del team durante l’inverno sta dando i suoi frutti ed è bello essere così competitivi e lottare nella top ten. Abbiamo dimostrato che avremmo potuto gestire le gomme bene, anche se mi sentivo un po’ più a mio agio con le gomme a mescola media che con le dure, ma abbiamo sempre avuto la gestione degli pneumatici sotto controllo. Così mi sento felice perchè possiamo prendere tutti questi aspetti positivi per il Bahrain e lasciare la Malesia con una buona dose di punti.”

Daniil-KvyatTra gli altri outsider di gara, evidenziamo ancora una volta Danil Kvyat. Il russo chiude decimo ed in zona punti per la seconda gara di fila, esordio da predestinato. Il commento a fine gara: “Bello aver concluso nei punti per la seconda volta consecutiva. E’ stata una corsa intensa e con molte battaglie soprattutto nelle battute iniziali con Williams e McLaren, entrambe più veloci di me. Sono contento di essere riuscito a conservare la posizione e in generale dell’andamento del weekend che è stato di continua progressione. Aspetto con ansia il Bahrain per vedere come si comporterà l’auto sul circuito dei test invernali”.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento