F1 | Ferrari: saltano le teste dell’ibrido

24 marzo 2014 – Nei giorni successivi al GP d’Australia avevamo scritto delle difficoltà della Ferrari sulla parte ibrida del suo motore, l’articolo lo trovate qui: http://www.f1sport.it/2014/03/18/f1-ferrari-problemi-di-ricarica/ Nella giornata di ieri invece abbiamo scritto dei crescenti malumori in casa Ferrari e dei venti di guerra che stavano tirando, l’articolo lo trovate qui: http://www.f1sport.it/2014/03/23/f1-ferrari-gia-crisi-in-squadra-se-indizi-fanno-prova/

GP AUSTRALIA F1/2014E se come dicevamo ieri che due indizi fanno una prova, ecco la riprova che le nostre anticipazioni erano assolutamente fondate e veritiere. Leo Turrini infatti dalle pagine del suo blog http://blog.quotidiano.net/turrini/2014/03/22/ferrari-rimpasto-per-ers-e-kers/ ha fatto sapere, e la fonte sappiamo tutti essere autorevolissima, che in casa Ferrari “…sono stati sostituiti i responsabili dell’ibrido… …ci sono teste nuove ad occuparsi di ERS e KERS”.

La conferma quindi che quanto detto fino ad oggi corrispondeva al vero e che il malessere tecnico e umano sussiste eccome. Con il puntuale lavoro tecnico di Antonio Granato e con quello più deduttivo di Antonino Rendina siamo stati capaci, di ricostruire l’oggettiva difficoltà del momento che vive l’amato Cavallino Rampante.

13_140316_M1A0302-966x543Nell’anno nel quale l’ibrido era tutto (basti pensare a come sfrutta l’MGU-H la Mercedes) in Ferrari hanno migliorato l’aerodinamica, non riuscendo comunque a presentarsi pronti e puntuali ai nastri di partenza.

Ed ecco che in un solo attimo tutti i dubbi si sono sciolti, come neve al sole. Dalle “sedie che volano nel motorhome” di Webber, alle parole criptiche di Domenicali sul “darsi la colpa a vicenda“.

Fidandoci da quanto scritto dal giornalista più informato di tutti sulle vicende della Ferrari, resta – insieme ad un pizzico di soddisfazione – l’amarezza per averci visto giusto in una situazione che potrebbe estenuare ed allontanare ancora più i tifosi dalla Rossa.

GP AUSTRALIA F1/2014La soluzione alla mancanza di performance della Rossa potrebbe, a questo punto, essere difficile e non così immediata. Aspettiamo prima di arrivare a premature conclusioni, non basta certo un solo GP per capire i reali valori in pista, sopratutto con monoposto tanto acerbe da avere ampi margini di sviluppo. Certo è che tutti questi indizi non fanno presagire a nulla di buono…

di Antonio Granato e Antonino Rendina



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

40 thoughts on “F1 | Ferrari: saltano le teste dell’ibrido

Lascia un commento