F1 | Bahrain, Magnussen: “McLaren ha potenziale, io sono pronto”

Sakhir, 1 marzo 2014 – E’ un Kevin Magnussen speranzoso qyuello che si presenta ai giornalisti dopo la giornata odierna di test in Bahrain; il danese, bloccato inizialmente da alcuni problemi elettrici, ha portato a termine una simulazione di weekend di gara, con una prova di qualifica usando gomme supersoft e una prova di gran premio, portata a termine nonostante una sosta ai box e una bandiera rossa.

Kevin-Magnussen_2856899“Sentiamo che la nostra macchina ha del potenziale, a differenza di quella dello scorso anno, quando si potevano avvertire i problemi mentre la guidavi. Quest’anno, sembra una macchina di Formula 1” Queste le dichiarazioni del danese a fine sessione, speranzoso in vista del via di Melbourne. Il finnico oggi è quarto nella classifica dei tempi con 1’35″894 e quinto nel numero delle tornate a 83 giri percorsi.

Il finnico analizza anche i dati provenienti da altre scuderie, in particolare i notevoli riscontri di Williams e Mercedes: “I tempi di oggi di Williams e Mercedes sembrano molto veloci, ma non penso che i team stessero girando con programmi identici, quindi difficile pronunciarsi. Come squadra non siamo ancora del tutto pronti, ma abbiamo altro da tirar fuori. In termini di preparazione, ti sembra sempre di poter fare di più, se avessimo avuto più tempo non ci saremmo fermati!”

Quanto a lui, non si sente preoccupato in vista del debutto a Melbourne: “Penso che abbiamo le basi per scendere in pista e disputare la gara. Non sono preoccupato di dover affrontare un gran premio ora, conosco tutte le procedure e so su cosa concentrarmi in un weekend di gara. e questo è davvero positivo. È una sensazione davvero speciale sapere che la prossima volta che salirò in macchina, sarà in Australia. Mi sento pronto”.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Cristian Buttazzoni

"Life is about passions. Thank you for sharing mine". (M. Schumacher) Una frase, una scelta di vita. Tutto simboleggiato da un numero, il 27 (rosso, ma non solo)

Lascia un commento