giovedì, Febbraio 2, 2023

F1 | Test Bahrain, Day 1: Perez sugli scudi, Ferrari in sordina

27 febbraio 2014 – Nel primo dei quattro giorni di test finali prima dell’avvio del mondiale, Sergio Perez detta legge sul tabellino dei tempi del circuito del Bahrain. Red Bull e Ferrari in agrodolce. 

mercedes_bahrain_5Mercedes ancora sugli scudi. Il team di Brackley ha girato tanto portando in pista il primo, grande, aggiornamento al telaio della nuova W05. E’ il primo team a portare in pista un simile aggiornamento, segno evidente che il team di Niki Lauda e Toto Wolff è veramente uno step avanti a tutti gli altri in questo momento. Oggi, però, non si sono visti i temponi a cui siamo stati abituati finora.

Sul tabellino dei tempi, invece, svetta la Force India di Sergio Perez, anch’essa motorizzata Mercedes, che in mattinata ha effettuato subito delle prove di qualifica conquistando la vetta del tabellino per non lasciarla più fino alla fine della giornata.

Programma di test molto simile per McLaren e Williams, con tanti long run effettuati. Magnussen e Bottas, molto attivi in pista, hanno entrambi effettuato più di 100 giri ciascuno, dando conferma dell’enorme grado di affidabilità ottenuto dalla power-unit di Stoccarda. La scuderia di Woking, in mattinata, ha portato avanti un programma di affinamento dell’aerodinamica della propria vettura mentre il team di Frank Williams si conferma, all’apparenza, come la vera sorpresa positiva di questi test pre-stagionali.

TEST PRE-CAMPIONATO F1/2014 BAHRAIN 19-22/02/14La Ferrari ha perso, nuovamente, la prima parte di giornata per problemi tecnici alla telemetria. Dodici i giri che Raikkonen è riuscito ad ottenere nella prima metà di giornata fino al rientro in pista, avvenuto circa alle ore 13:00 italiane. Poi il programma del test è continuato in crescendo ma senza far trapelare troppo su cosa e come si stesse testando. La F14-T del finnico ha causato l’ultima bandiera rossa di giornata, poco più di due minuti prima della fine delle prove fissate per le 15:30.

Quella che sembrava per Red Bull una giornata con un trend timidamente positivo, si è rivelata, poi, non cosi diversa da tutte quelle che l’hanno preceduta. Il team è ancora in cerca affannosa di giri da accumulare. Daniel Ricciardo è stato abbastanza attivo in pista nella prima parte della mattinata, il che è veramente un segnale positivo per il team di Milton Keynes campione del mondo in carica. Nel pomeriggio, invece, la RB10 ha accusato problemi di surriscaldamento.

Giornata negativa in casa Lotus e Toro Rosso. Il team di Enstone ha avuto costantemente problemi di affidabilità, permettendo a Pastor Maldonado di scendere in pista per pochi giri e anticipando, di netto, la chiusura di questa prima giornata di test a causa di un problema alla nuova configurazione degli scarichi portata in pista oggi e non risolvibile in breve tempo. Per quanto riguarda il team di Faenza, invece, il team manager Franz Tost, ha parlato di ‘momento di comprensione della vettura‘. Da queste parole si può capire che i test non si focalizzano su particolari aspetti di comprensione pneumatici o sviluppo vettura bensì hanno il solo scopo di trovare un assetto di configurazione decente per la STR-9.

Caterham in netta crisi. Dopo le parole di Kobayashi di inizio settimana (che aveva definito una vettura di GP2 più veloce della sua nuova CT05, n.d.r.) la vettura verde è apparsa veramente lenta e impacciata in pista. Lontana anni luce dalla costanza di rendimento di qualsiasi altro team e non volendo vedere assolutamente i tempi sul giro, ci si aspetta un avvio di stagione in netta difficoltà. Tra l’altro neanche i piccoli problemi di gioventù, tipici di una nuova monoposto, sono stati completamente risolti.

La tabella dei tempi dei test del 27 febbraio 2014: 

Pos. Pilota Team Tempo / Gap
1  Perez Force India  1m35.290s
2  Bottas Williams  1m36.184s  +0.894
3  Raikkonen Ferrari  1m36.432s  +1.142
4  Rosberg Mercedes  1m36.624s  +1.334
5  Sutil Sauber  1m37.700s  +2.410
6  Magnussen McLaren  1m37.825s  +2.535
7  Ricciardo Red Bull  1m37.908s  +2.618
8  Chilton Marussia  1m38.610s  +3.320
9  Kvyat Toro Rosso  1m39.242s  +3.952
10  Maldonado Lotus  1m40.599s  +5.309
11  Kobayashi Caterham  1m42.285s  +6.995

Francesco Svelto
Francesco Svelto
Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Ultimi articoli

3,683FollowersFollow
1,140SubscribersSubscribe