F1 | Jerez, metà giornata: Button il più veloce sul bagnato

Jerez 29 gennaio 2014 – La seconda giornata di a Jerez è stata dedicata alla prova delle mescole da pioggia, con la pista bagnata artificialmente. Button il più veloce.

McLarenPausa pranzo anticipata per le squadre, anche loro sorprese dalla scelta di Federazione e Pirelli di sfruttare una giornata nuvolosa, ma pienamente asciutta, per provare le gomme da bagnato.

La pista di Jerez, indatti, è stata allagata artificialmente da appositi automezzi, con i team in pista prima con le gomme full wet e poi con le intermedie (rispettivamente PZero Cinturato Blu e PZero Cinturato Verde).

In mattinata il più attivo è stato Esteban Gutierrez con la Sauber C33, che ha completato più di trenta tornate. Causando anche l’unica bandiera rossa di giornata quando è rimasto fermo lungo il tracciato.

Da segnalare anche il ritorno in pista della Mercedes dopo l’incidente di ieri occorso a Lewis Hamilton. Al volante della freccia d’argento si è presentato Nico Rosberg, che ha però percorso pochissimi giri.

La vera notizia di questa mattina forzatamente bagnata è stato il debutto in pista della McLaren MP4-29 di Jenson Button. Una decina di giri per l’inglese ma anche il miglior crono in 1.36.094. Un buon debutto, dunque, quello dell’interessante McLaren.

Una quindicina di giri per la Ferrari di Kimi Raikkonen, fermo sull’1.38.272. Tra Button e la Ferrari si è inserito nella lista di tempi un vivace Bottas (1.37.762 e 18 giri con la Williams).

Il capoclassifica Button ha dichiarato: “Ormai la pista è praticamente asciutta, quindi dopo pranzo la situazione sarà diversa”. Dello stesso tenore le dichiarazioni in casa Ferrari: “Il lavoro sul bagnato è finito, ora ci prendiamo una pausa e iniziamo a preparare il programma di oggi”.

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...