F1 | Jerez, Alonso: “Abbiamo un potenziale di crescita molto elevato”

Jerez 30 gennaio 2014 – Dopo la lunga pausa invernale, Fernando Alonso è tornato alla guida della sua Ferrari davanti al suo pubblico. Le prime impressioni dello spagnolo sono molto positive.

alonso_monaco_La F14-T quest’oggi portava il numero 14 sul musetto, ovvero il numero di Fernando Alonso. L’asturiano è tornato alla guida della Ferrari dopo la lunga pausa estiva, un tanto atteso ritorno da parte di tutti i tifosi presenti a Jerez  per la prima uscita stagionale dell’idolo di casa. Fernando è stato autore di ben 58 giri, tanto lavoro fatto attraverso i sensori  per la misurazione di alcune mappature aerodinamiche al mattino. Nel pomeriggio invece si è proseguito con uno sviluppo rivolto in particolare all’assetto della monoposto. Non ci è voluto molto per prendere condifenza, Fernando ha già capito come si guida la nuova Ferrari, un dato importante che, tirate le somme, chiude una  terza giornata  ancora positiva e proficua per gli uomini di Maranello.

Il miglior tempo di Alonso è stato 1:25.495, non molto indicativo per la classifica ma valevole per la quinta posizione.

Qui le parole dell’asturiano a fine giornata: “È sempre bello tornare alla guida, soprattutto davanti al tuo pubblico di casa” – ha dichiarato Fernando – “Erano alcuni mesi che mi mancava, se non per le ore impiegate al simulatore di Maranello, e il riscontro della pista è stato come sempre emozionante. Ora ci attende tanto lavoro, abbiamo un potenziale di crescita molto elevato e questo è un dato positivo. Non ci sono grandi differenze. Si è parlato molto di questo ma nei fatti quello che un pilota deve fare non è molto diverso. Certo, adesso ci sono molti più parametri da gestire, penso ad esempio alle batterie da caricare, ma a questo ci si abitua. Ogni giro che facciamo è importante, ogni giro s’impara qualcosa e si scoprono problemi e opportunità. L’obiettivo è farne tanti qui e, soprattutto, nei due prossimi test in Bahrain. La F14 T sembra avere un buon potenziale ma c’è tanto da fare. Gli altri? Abbiamo tanto lavoro da fare nel nostro box che non c’è assolutamente tempo per pensare a quello che fanno: da qui a Melbourne dobbiamo solamente rimanere concentrati su noi stessi.”

Domani Fernando Alonso chiuderà l’ultima giornata di test a Jerez per la Ferrari.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: