F1 | Tecnica: Ferrari ancora tra scarichi lunghi e corti
 

 


F1 | Tecnica: Ferrari, ancora tra scarichi lunghi e corti

Suzuka, 11 ottobre 2013 – Ancora prove comparative per la Ferrari, tra la soluzione con gli scarichi motore in versione lunga e quelli in versione corta, quest’ultima è stata solitamente la più utilizzata.

La F138 di Felipe Massa è stata quella equipaggiata della versione a scarichi lunga, mentre quella di Alonso aveva la versione definita “standard” a scarichi corti. Come mai in Ferrari ancora regni ancora indecisione su quale delle due versioni utilizzare è un mistero. In tutti i GP corsi fin’ora i piloti si sono sempre espressi per la specifica “standard” e le poche volte che in gara si è utilizzata la versione lunga i risultati non sono stati dei migliori.  D’altronde allungare anche di pochi cm i terminali di scarico di una vettura di F1 comporta delle ripercussioni motoristiche non trascurabili. Non a caso la Ferrari più volte è stata costretta a modificare anche le camere di risonanza di Helmholtz e conseguentemente le pance laterali della vettura. Probabile che semmai esistessero dei vantaggi con la soluzione lunga andrebbero poi analizzati anche le variazioni sul motore e non da ultimi le differenze aerodinamiche generate da una soluzione più ingombrante.

comparazione_scarichi_monza

Scopriremo solo domani,quindi, quale sarà la scelta che faranno i tecnici ed i piloti della Ferrari. Intanto una certezza sembra arrivare dal diffusore, installato su entrambe le vetture di Alonso e Massa la stessa versione già vista in Corea ed a Singapore.



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

Lascia un commento