F1 | Tecnica: La Nuova ala posteriore della Mercedes

Monza, 5 settembre 2013 – La Mercedes cerca di rimediare alla sua carenza di velocità massima denunciata a Spa con un nuovo alettone posteriore.

L’appendice alare posteriore appare con una corda ridottissima rispetto alla versione utilizzata a Spa e molto più simile a quella utilizzata nelle sole prove libere.

disegno_paratia_mercedes_

Modificati anche gli slot laterali e ridotti a due (a Spa erano tre) ma ciò che ha colpito di più è la maggiorazione dello slot verticale sulle paratie laterali dell’alettone. Questo slot è stato ampliato di molto probabilmente per consentire ad una quantità maggiore d’aria di passare all’interno della struttura alare nel tentativo di riequilibrare le pressioni superiori a quelle inferiori del flap e ottenere una conseguente riduzione del drag.

Per quanto riguarda la riduzione degli slot superiori da tre a due, ricordiamo che ali particolarmente scariche necessita di meno riequilibrio di pressione tra interno ed esterno di superficie, pertanto è possibile diminuire gli slot in proporzione al carico che le ali forniscono.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato