giovedì, Febbraio 2, 2023

F1 | Horner: “Dobbiamo pensare alla sicurezza dei piloti.”

Torino, 3 luglio 2013 – Prima di calarsi completamente nel weekend tedesco, il team principal Red Bull, Christian Horner, torna a parlare della sicurezza dei piloti alla luce dei pericoli corsi lo scorso weekend e alla luce del Gp di arrivo.

Horner fa riferimento in particolare all’esplosione in pieno rettilineo della posteriore sinistra di Sergio Perez (nessuna scusante cordoli). Fernando Alonso si trovava dietro di pochi centimetri, per fortuna l’asturiano è riuscito a evitare l’impatto che, secondo Horner, poteva aver conseguenze tragiche.

“Dobbiamo pensare alla sicurezza dei piloti. Alonso è stato molto fortunato a tornare a casa. Non è giusto. Dimentichiamo le prestazioni; dimentichiamo che ha un vantaggio e chi no. Lo sport deve essere sicuro. La cosa più importante è la sicurezza dei piloti. Sono sorpreso che non sia stata sospesa la gara. Ora si tratta di un problema di sicurezza.”
Il team principal Red Bull tocca un argomento chiave che andrebbe rivisto ancora di più in seguito ai recenti rischi. La sicurezza in Formula Uno è in continua mutazione ma, come tutti hanno visto, non esiste ancora una sicurezza completa al 100% per i piloti, la FIA dovrà lavorare molto, nel 2014 infatti, arriveranno altri dispositivi di sicurezza.

La Pirelli, pochi giorni fa ha ottenuto l’autorizzazione per poter introdurre le PZero con cinture in Kevlar (materiale che dovrebbe favorire la sicurezza) già da questo weekend.
Per l’Ungheria invece, verranno addirittura ripescate le mescole con composizione 2012, la scorsa stagione infatti è stata praticamente priva di rischi simili a questi riscontrati.
Situazione delicatissima per il marchio itialiano che da qui a fine stagione non dovrà fallire un colpo, anche in chiave rinnovo 2014.

Ultimi articoli

3,683FollowersFollow
1,140SubscribersSubscribe