giovedì, Febbraio 2, 2023

F1 | GP Germania 2013 – Vettel vince a casa sua

Nurburgring, 07 luglio 2013 – Sebastian Vettel vince il GP di Germania per la prima volta nella sua carriera. Ottima gara per le due Lotus-Renault che conquistano gli altri due gradini del podio. Male le Ferrari: Alonso quarto e Massa ritirato dopo pochissimi giri. Mercedes scomparse.

Al via ottima partenza di entrambe le Red Bull a discapito della Mercedes di Lewis Hamilton. Ben anche Perez e Massa che con la sua Ferrari arriva sino alla quinta piazza. E’ proprio Felipe Massa che dopo soli quattro giri in una maniera ancora non del tutto chiarita – forse problema al differenziale della sua Ferrari – e si ritira.

La grande incognita prima della gara era la tenuta delle PZero Yellow Soft per tutti i piloti di testa che la montavano. Ed infatti dopo pochi giri, al settimo giro comincia il walzer dei pit-stop per tutti coloro che montano le gomme morbide.

Al nono giro, momento del pit-stop di Mark Webber, è il caos: c’è un problema di montaggio della sua posteriore destra che non viene fissata e si stacca subito dopo la ripartenza dell’australiano. La gomma, putroppo, carambola dalle parti del box Sauber e va a colpire un cameraman. La scena in televisione riprende tutto ed è agghiacciante. Poco dopo, però, arrivano notizie confortanti per lo sfortunato operatore televisivo colpito.

Intanto è la Ferrari a non convincere in quanto in Ferrari si puntava tutto sul ritmo nel primo stint di gara, avendo le rosse le gomme medie. Ritmo che, però, clamorosamente non c’è. Ragion per cui in Ferrari anticipano il pit-stop che avviene al giro 13. Probabile che il problema sia stato causato da un elevato degrado, non previsto, delle gomme medie a queste temperature che risultano più elevate rispetto alla giornata delle qualifiche.

hamilton_1007918Libero1

Intanto con Vettel saldamente al comando è Romain Grosjean a disputare una gara estramamente consistente, rimanendo costantemente attaccato al retrotreno del tedesco della Red Bull. Alonso e Hamilton, intanto, combattono per la sesta piazza perdendo molto tempo e facendo scappare via i primi. Le due Mercedes non hanno mai dato l’idea di poter combattere per le prime posizioni della loro gara di casa.

Al giro 24 ancora panico in pista: la Marussia di Jules Bianchi si ritira a causa della rottura del Cosworth, fermandosi a bordo pista alla curva 16, alla fine del grande rettilineo. Il pilota lascia, correttamente, la vettura in folle ma i commissari di pista non mettono in sicurezza la vettura che, essendo in pendenza, comincia a scivolare indietro, invade clamorosamente la pista e raggiunge l’altro lato della carreggiata. Per fortuna in quel momento nessuna vettura era in procinto di affrontare quel tratto di pista. Il pericolo corso è stato sconcertante. Safety car in pista per sistemare la situazione.

Alla ripartenza, Vettel, Grosjean e Raikkonen compatti in testa e arrivano ad affrontare la parte finale della gara   distaccati di pochissimo tra loro. Alonso è un po’ più dietro, in quarta posizione, ma non da l’idea di poter combattere con i primi tre. Inoltre lo spagnolo deve anche montare le gomme soft, per regolamento, ed affrontare l’ultima parte di gara con le coperture da qualifiche. La sosta avviene a undici giri dal termine ma non cambia le cose.

L’ultima emozione della gara è l’ordine di scuderia della Lotus-Renault che permette a Kimi Raikkonen, negli ultimi giri di gara, di conquistare il secondo posto ai danni di Grosjean. Vince Sebastian Vettel, che conquista il gran premio di casa e scappa via nel mondiale. La Ferrari, ai piedi del podio, non ne aveva abbastanza oggi.

Ordine di arrivo:

Pos Pilota Team Giri Gap
1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 60 Winner
2 Kimi Räikkönen Lotus-Renault 60 +1.0 secs
3 Romain Grosjean Lotus-Renault 60 +5.8 secs
4 Fernando Alonso Ferrari 60 +7.7 secs
5 Lewis Hamilton Mercedes 60 +26.9 secs
6 Jenson Button McLaren-Mercedes 60 +27.9 secs
7 Mark Webber Red Bull Racing-Renault 60 +37.5 secs
8 Sergio Perez McLaren-Mercedes 60 +38.3 secs
9 Nico Rosberg Mercedes 60 +46.8 secs
10 Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 60 +49.8 secs
11 Paul di Resta Force India-Mercedes 60 +53.7 secs
12 Daniel Ricciardo STR-Ferrari 60 +56.9 secs
13 Adrian Sutil Force India-Mercedes 60 +57.7 secs
14 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 60 +60.1 secs
15 Pastor Maldonado Williams-Renault 60 +61.9 secs
16 Valtteri Bottas Williams-Renault 59 +1 Lap
17 Charles Pic Caterham-Renault 59 +1 Lap
18 Giedo van der Garde Caterham-Renault +1 Lap
19 Max Chilton Marussia-Cosworth +1 Lap
Ret Jean-Eric Vergne STR-Ferrari +38 Laps
Ret Jules Bianchi Marussia-Cosworth +39 Laps
Ret Felipe Massa Ferrari +57 Laps

 

Francesco Svelto
Francesco Svelto
Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Ultimi articoli

3,683FollowersFollow
1,140SubscribersSubscribe