martedì, Settembre 27, 2022

F1 | Ferrari, Massa: “Dobbiamo rimanere concentrati”

Torino 29 luglio 2013 – Ancora una gara sfortunata per Felipe Massa, con problemi sin dal primo giro per un contatto alla quinta curva, ottavo posto finale.

La gara di Massa era compromessa fin dal primo giro del Gp d’ungheria, dopo le fasi confuse della partenza, Felipe si trovava a lottare con Raikkonen e Rosberg per il quinto posto, dopo un contatto con il tedesco della Mercedes, il paulista ha condotto tutta la gara con l’ala danneggiata che ha causato non pochi problemi alla vettura.

massa_penaltyFelipe Massa: “Quella di oggi è stata una gara difficile sin dall’inizio, perché subito al primo giro, alla curva 5, a causa di un contatto con Rosberg ho perso la parte sinistra dell’ala anteriore. In quel momento una sosta per la sostituzione del muso ci avrebbe fatto perdere tempo prezioso, così abbiamo deciso di non rientrare, ma da lì in avanti il bilanciamento della macchina non è stato più lo stesso e ho perso molto in termini di performance, sofferto di sottosterzo e sovrasterzo e le mie gomme hanno avuto un degrado maggiore del dovuto. Certamente non posso ritenermi soddisfatto dell’ottavo posto, perché sia in gara che in qualifica ci è mancato il passo per lottare per le posizioni di testa. Per diversi motivi questo tracciato non era favorevole alla nostra macchina, ma proprio perché le cose possono cambiare da pista a pista ora dobbiamo assolutamente rimanere concentrati. Durante la pausa avremo tempo per pensare allo sviluppo e per prepararci ad una seconda parte di campionato che mi auguro molto più competitiva”.

In Ferrari, l’augurio comune è quello di risolvere i problemi della F138 durante la pausa estiva per ripartire con una seconda metà di stagione più competitiva e positiva.
Intanto nel paddock cominciano a circolare le solite voci di mercato, il nome che fa più gola per ora è quello di Nico Hulkenberg. Massa dovrà mantenere la concentrazione anche in chiave 2014.

Ultimi articoli

3,653FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe