sabato, Ottobre 1, 2022

F1 | Ferrari, Kobayashi: “Voglio ritornare in F1”

Mosca, 22 luglio 2013 – In occasione del Moscow City Racing, Kamui Kobayashi ha ammesso di voler ritornare in Formula 1 già dalla prossima stagione.

Ferrari_kobayashiIn occasione della quinta edizione del Moscow City Racing, Kamui Kobayashi ha avuto modo di provare la F60, la vettura che prese parte al campionato di Formula 1 2009. Al termine dell’evento, il giovane giapponese ha voluto fare il punto sulla sua stagione agonistica.

“E’ un anno particolare per me” – ha ammesso il ferrarista sul sito ufficiale della Scuderia di Maranello – “Ho preferito affrontare una nuova avventura con la Ferrari correndo con la 458 GT piuttosto che restare fermo. Nel FIA WEC dobbiamo recuperare rispetto ai migliori ma ci sono ancora cinque gare da disputare e, se miglioriamo la vettura, abbiamo ancora la possibilità di portare a casa il titolo. Personalmente, credo di aver avuto un buon impatto, considerato che è la mia prima stagione nelle competizioni a ruote coperte e che ho un compagno di squadra, Toni Vilander, che è fortissimo e corre in queste gare da un decennio”.

Attualmente impegnato nelle competizioni di Granturismo con la Ferrari, Kamui Kobayashi si augura di poter ritornare in F1 già dalla prossima stagione. “In questo momento ci sono molte squadre che preferiscono scegliere i piloti in base ai soldi che possono portare in dote piuttosto che in base alle capacità in pista: spero che questa tendenza cambi perché il mio obiettivo è quello di tornare al più presto lì e sto lavorando duramente per riuscirci”, ha spiegato il “Koba” a tal proposito.  “Intanto non posso far altro che continuare a dare il massimo per la Ferrari nelle competizioni Granturismo ed essere a disposizione della squadra per ogni necessità, come in quest’occasione o quando mi chiedono di contribuire allo sviluppo della monoposto girando al simulatore”.

Riguardo poi alla sua esperienza in Russia di questa domenica, Kamui Kobayashi si è detto entusiasto del pubblico presente all’evento. “Sono rimasto molto impressionato dalla città: sai, vengo da una metropoli come Tokyo dove non si sente così tanto il peso della storia come succede qui a Mosca. Poi mi ha fatto piacere vedere tanto entusiasmo per la Formula 1: si vede che c’è tanta passione e desiderio di vedere delle vere vetture da competizione. Spero che davvero l’anno prossimo si possa tenere il primo Gran Premio in Russia!”, ha così concluso.

Ultimi articoli

3,652FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe