venerdì, Settembre 30, 2022

F1 | Orgoglio Toro Rosso

Torino, 12 giungo 2013 – Da ormai molti weekend di gara, la brillante scuderia di Faenza prende sempre più piede fra i team da centro classifica. Non è ormai una sorpresa trovare una, se non due, Toro Rosso nella Top-10. Una macchina molto ben strutturata, lo si intravedeva già dai test di inizio stagione, le prestazioni nelle prime sette gare del mondiale lo dimostrano. Frutto del lavoro di Franz Tost e compagni, frutto dell’esperienza maturata col tempo. La piccola realtà italiana, è ormai un team da zona punti quasi alla pari con Force India e Sauber (un pò in decadenza negli ultimi tempi.)

Daniel Ricciardo e Jean-Enric Vergne posso vantarsi di aver sfatato tutti i dubbi che erano emersi dopo il licenziamento della coppia Buemi – Alguersuari. L’australiano è ormai un habitué della Top-10 con prestazioni significative al sabato e consistenti la domenica mentre chi sorprende è il giovane francese, ottimo sesto posto in Canada, uno tra i migliori piazzamenti della storia della scuderia austro-italiana.
I due piloti sono i papabili candidati alla sostituzione di Mark Webber in casa Red Bull per la prossima stagione. Mesi fa già si ipotizzava un cambio al volo in favore di Ricciardo. Il team italiano ora dovrà essere in grado di mettere a freno i piloti senza rischiare di bruciare subito le tappe.
La vittoria sembra ancora un obiettivo lontano ma non difficile, col tempo e con la stessa di costanza, la squadra nata dalla ceneri della vecchia Minardi, potrà sicuramente ambire a posizioni di spicco e magari togliersi qualche sfizio dopo il weekend perfetto di Monza 2008.
Nel 2014 avranno motori Renault, gli stessi della sorella maggiore Red Bull, vedremo come gli ingegneri svilupperanno l’ambiziosa e promettente vettura.

Ultimi articoli

3,651FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe