F1 | La McLaren abbandona lo sviluppo della vettura 2013

30 giugno 2013 – Era una notizia che girava da qualche tempo in casa McLaren-Mercedes. Ora è diventata ufficiale: la McLaren abbandona lo sviluppo della monoposto attuale, che gareggia nel campionato del mondo 2013, per concentrarsi a tutta forza sulla nuova MP4-29 del 2014. Lo ha confermato Martin Whitmarsh.

 

Jenson ButtonDopo le qualifiche a Silverstone, il team principal Martin Whitmarsh ha ammesso che lo sviluppo 2014 sta diventando la priorità tra gli ingegneri della factory di Woking. Le ragioni di questa scelta, oltre alla scarsa competitività della MP4-28 attuale, sono da ricercarsi nell’ottica dei grandi cambiamenti regolamentari del prossimo anno. La McLaren, quindi, farà di tutto per arrivare ai test invernali di gennaio davanti a tutte.

“E’ vero, già da ora, e molto prima della normalità, stiamo indirizzando i nostri sforzi e le nostre risorse sul programma F1 del prossimo anno. Avremo tutta una nuova serie di regole tecniche e sportive e dobbiamo essere realistici su ciò che è realizzabile. Ad ogni modo ciò non vuol dire gettare la spugna quest’anno, quindi faremo tutto il possibile per capire la macchina attuale e renderla, ove possibile, ancora più veloce.” ha dichiarato Whitmarsh. 

“Stiamo spingendo molto per capire sempre di più della nostra attuale vettura ma credo che dobbiamo essere realistici nei termini di ciò che sono le nostre priorità. Abbiamo avanti a noi due stagioni incredibili. Il 2014 è una sfida per tutti e rappresenterà un’opportunità unica arrivare prima degli altri a sviluppare la vettura. Poi ci sarà il 2015, con il ritorno della Honda. Insomma, il team sta per entrare in una nuova e stimoltante fase della propria esistenza che vogliamo iniziare nel migliore dei modi.” ha continuato il team principal McLaren.

Whitmarsh, poi, torna a parlare della situazione attuale dei problemi con la MP4-28:

“In verità stiamo lottando molto. Ci manca carico aerodinamico, abbiamo preso alcune strade sbagliate in inverno e credo che siamo indietro nel ciclo di sviluppo . Inoltre abbiamo avuto un sacco di venerdì di pioggia che ci hanno aiutato nello sviluppo. Stiamo ancora cercando di capire la nostra macchina al meglio!” ha concluso Whitmarsh.