F1 | La Sauber C32 e lo scalino aerodinamico

Roma, 3 febbraio 2013 – Ieri è stato anche il giorno della Sauber C32, presentata nella sede di Hinwil. Pur dopo l’uscita di James Kay dal team la Sauber continua ad apportare innovazioni alle sue vetture, riprova quindi che la C31 del 2012 non era solo figlia del tecnico inglese.

Sta già facendo parlare molto il gradino sul musetto che ha mantenuto la nuova Sauber. Matt Morris, designer della C32, ha voluto interpretare a modo suo il concetto del vanity panel. Il tecnico infatti ha posto due evidenti nervature ai lati dello scalino sul musetto, come per canalizzare l’aria in quella zona e volerne trarne qualche tipo di beneficio aerodinamico.

sauber_c32_2

Il musetto della Sauber C32 è comunque più basso rispetto a Ferrari e McLaren, in linea con le vetture degli anni passati.

Se La Sauber non ha seguito la Ferrari e la McLaren nella realizzazione del musetto, lo ha fatto però nella realizzazione degli scarichi motori. Questi risultano infatti “immersi” nelle fiancate e rispecchiano la soluzione dei team di Woking e Maranello.

Seguita anche la soluzione in stile Red Bull della carenatura del semiasse con la parte della sospensione posteriore. Soluzione questa ripresa dalla maggior parte delle scuderie fino ad ora. Confermate gli schemi sospensivi della C31 con la soluzione pull-rod al posteriore e push-rod all’anteriore.

La nuova Sauber presenta anche delle pance più snelle, grazia anche alla nuova disposizione dei radiatori inclinati nuovamente in avanti.

@antoniogranato

@f1sportit


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

Lascia un commento