F1 | Liberty Media e i team progettano il futuro del circus

Liberty Media ha concesso più tempo ai team per decidere sull’eventuale acquisto di azioni proposto appunto dalla nuova proprietà della F1. Per avere un futuro a lungo termine del circus, le scuderie dovrebbero avere maggiori introiti economici.

Liberty Media porta avanti la proposta d’acquisto delle azioni di FWONK (la società operativa nel Nasdqaq di New York) da parte dei team di F1. Sicuramente si tratta di un grosso investimento a lungo termine da parte delle scuderie impegnate nel circus, poichè in ballo c’è il futuro di questo sport.

Chiaramente con l’acquisizione di un pacchetto di azioni da parte delle squadre, i team stessi si garantirebbero un maggior peso economico e politico nel poter prendere le decisioni per questo business. Però dall’altro lato si sa che il mercato azionario è molto volatile soprattuto di questi tempi, ed il rischio sarebbe quello di commettere una mossa sbagliata. Senza parlare poi delle attuali difficoltà economiche che diversi team devono affrontare ogni stagione per essere presenti in griglia.

Chi è stato interepellato a riguardo è il nuovo capo della McLaren Zack Brown, il quale intervistato dal sito motorsport.com ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

” Per decidere su una cosa importante come questa ci vuole tempo. Si tratta di un grosso investimento, molto importante per tutti i team, i quali devono collaborare al meglio per ottenere il miglior beneficio possibile. In momenti come questi bisogna trovare un accordo unanime, dato che siamo tutti sulla stessa barca. “

A differenza della proprietà precedente con a capo Bernie Ecclestone , che pensava più agli affari della FOM che alla salvaguardia dei team, gli americani probabilmente hanno capito che il futuro di questo sport è innanzitutto fondamentale ascoltare le richieste da parte delle squadre.

Ricordiamo che i team per poter coprire una stagione di F1 spendono anche centinaia di milioni di euro, dunque l’obiettivo primario da parte di Carey & soci dev’essere quello di garantire maggiori entrate economiche nelle casse delle scuderie, onde evitare che la F1 chiuda i battenti definitivamente.

Alberto Murador

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".