F1 | Addio Ecclestone: il circus proiettato nel futuro

Nella serata di ieri è arrivato il comunicato secondo il quale Liberty Media ha completato l’acquisizione del gruppo Formula 1. Bernie Ecclestone perde i poteri dopo 40 anni in cui ha promosso il circus in tutto il mondo, Carey ne prende il testimone. Anche Ross Brawn è coinvolto nell’operazione e avrà un nuovo e delicatissimo compito. 

Bernie Ecclestone ha mollato definitivamente il timone della F1, dopo ben 40 anni di operato. L’ex patron della FOM ha voluto ringraziare tutti (promotori, sponsor, squadre ed aziende televisive) per aver reso grande questo sport. Sempre Mister E ha inoltre detto di essere molto contento per l’acquisizione dell’azienda da parte di Liberty Media, nonchè si prospetta un gran futuro per il mondo della F1.

Ciò nonostante ad Ecclestone gli è stato offerto da Chase Carey (suo successore) il ruolo di Presidente Onorario.

Probabilmente dipenderà molto dalla decisione del Presidente della FIA Jean Todt, se il francese deciderà di far mantenere ad Ecclestone il voto nel Consiglio mondiale nella FIA.

Detto ciò inizia ufficialmente l’era di Chase Carey, con l’americano che sarà ufficialmente Presidente ed amministratore delegato di questa nuova F1.

Sono entusiasta di assumere il ruolo aggiuntivo di CEO. La F1 ha un enorme potenziale con molteplici opportunità non sfruttate. Ho apprezzato molto le numerose proposte sentite dalle varie squadre, dagli sponsor, dai promotori e dalla FIA per migliorare lo spettacolo della F1. Lavoreremo con tutti questi partner per migliorare lo spettacolo ed avvicinare questo sport ai numerosi fan di tutto il mondo. ” Ha affermato Carey.

Inoltre il manager statunitense ha voluto ringraziare Ecclestone per aver portato a livelli così alti in termini di popolarità questo sport. Ma le novità da parte di Liberty Media non riguardano solamente l’acquisizione totale del pacchetto di Ecclestone. Difatti come riportato dal portale ufficiale Formula1.com sarà nominato Ross Brawn come responsabile degli aspetti sportivi, e di Sean Bratches (ex marketing di ESPN) come responsabile per quel che riguarda il lato commerciale.

Ora sarà molto interessante capire quali saranno le future mosse da parte della nuova proprietà della FOM, con la società americana che in più di un’occasione ha dichiarato di volere vedere una F1 più spettacolare e più vicina ai fans. 

Alberto Murador

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall’età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del ” made in Italy “.