F1 | Nel 2016 una Ferrari “rischia tutto”

La Ferrari puntata tutto sul 2016, in arrivo svolte tecniche importanti nel tentativo di chiudere il gap con la Mercedes.

Da qualche anno ormai ci hanno abituato a ragionare in termini di gettoni, quando pensiamo allo sviluppo tecnologico dei motori o Power Unit (come dir si voglia). E forse rimanendo nell’ambito del gioco e dell’azzardo, potremmo definire quello della Ferrari un All-In in termini di strategia adottata nello sviluppo dell’unità motrice.

Non sappiamo ovviamente quanti gettoni impiegherà per lo sviluppo della sua PU ma dicerto se uniamo a questi interventi anche quelli previsti sul corpo vettura (esclusi ovviamente dal conteggio dei gettoni) possiamo definire quella della Ferrari un vero e proprio “tutto per tutto”, come già anticipato in questo articolo che analizzava le caratteristiche della nuova monoposto progetto 667

motore_ferrari_Cominciano dal motore, i tecnici di Maranello restringeranno il basamento.Una piccola riduzione dimensionale ma che consentirà una disposizione che ridurrà gli ingombri intorno al propulsore. ad esempio l’MGU-K verrà spostato sul lato sinistro della PU (sotto gli scarichi) liberando la zona posteriore dove fino alla scorsa stagione era stato collocato.

motoreV1Ma ad aiutare sensibilmente nella riduzione degli ingombri è sicuramente l’intervento più invasivo che verrà applicato alla power unit della nuova Ferrari progetto 667. Sarà infatti eliminato l’intercooler dall’interno della V motore per essere posizionato o nella pancia sinistra della vettura o, secondo alcune ultime indiscrezioni, in una posizione simile a quella della Mercedes, all’interno del telaio dietro le spalle del pilota.

Sotto due disegni che dimostrano come lo l’eliminazione dell’intercooler dalla V motore riduca sensibilmente gli ingombri posteriori e consentirà una rastremazione molto marcata dell’intero retro-treno della Ferrari 2016.

1_5

2_5


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato